LA DONNA NELLA SOCIETÀ MULTICULTURALE - Ingresso libero

Titolo:
LA DONNA NELLA SOCIETÀ MULTICULTURALE - Ingresso libero
Quando:
Lun, 22. Ottobre 2018 - Mer, 22. Maggio 2019
Dove:
Aula Magna dell'Università dell'Insubria - Como, Como
Categoria:
Rassegna film

Descrizione

 

 

Le questioni di genere nel dialogo tra le culture

 

La disuguaglianza di genere è ancora presente in molte aree del mondo e, a causa dei flussi migratori da paesi extra UE verso l'Italia e altri paesi dell'UE, accresce i suoi potenziali effetti negativi. La società multiculturale presenta nuovi problemi per quanto concerne la rivendicazione dei diritti delle donne. Fino ad alcuni decenni fa, la visione prevalente prevedeva tipicamente che i gruppi minoritari si assimilassero nelle culture di maggioranza. Questa pretesa di assimilazione viene oggi considerata desueta e molte democrazie occidentali tendono ad individuare nuovi approcci, più aperti alle differenze culturali.  In questa nuova attitudine si identifica la società multiculturale, come quella in cui più culture, anche molto differenti l'una dall'altra, convivono mantenendo ognuna la propria identità. I problemi che si sono presentati nel tentativo di “accomodare” le nuove culture nella cultura accogliente sono stati diversi a seconda del contesto di riferimento. Possono le nuove religioni ottenere il sostegno statale in Inghilterra? E’ permesso portare il velo a scuola in paesi come la Francia, che hanno una tradizione di istruzione pubblica laica? Si può chiedere la rimozione di simboli religiosi da una scuola frequentata da bambini con credi diversi? Ma, indipendentemente da quelli che sono stati i problemi che di volta in volta si sono incontrati nei diversi contesti, una questione si presenta comune a tutti: che fare quando le pretese di culture o religioni minoritarie collidono col principio dell’uguaglianza di genere, che è sottoscritta in tutta la cultura giuridica occidentale? La rassegna cinematografica di quest’anno vuole affrontare i temi e i problemi delle donne nella società multiculturale, tenendo conto di quanto una famosa femminista, Susan Moller Okin, ci aveva posto come quesito alcuni anni fa: Ma il Multiculturalismo fa bene alle donne? Recentemente, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura ha insignito il Dipartimento di Diritto, Economia e Culture di una Cattedra UNESCO, cui questa rassegna cinematografica si ricollega.
 

      Mercoledì 24 ottobre
      MISSISSIPPI MASALA
      di Mira Nair

      Mercoledì 21 novembre
      UN’ANIMA DIVISA IN DUE
      di Silvio Soldini

      Mercoledì 12 dicembre
      L’ALBERO DEI DESTINI SOSPESI
      di Rachid Benhadij

      Mercoledì 23 gennaio
      JALLA JALLA!
      di Josef Fares

      Mercoledì 20 febbraio
      LA SPOSA TURCA
      di Fatih Akin

 
Mercoledì 20 marzo
IL MATRIMONIO DI LORNA
di Jean-Pierre Dardenne e Luc Dardenne

Mercoledì 27 marzo
IL DIRITTO DI CONTARE
di Theodore Melfi

Mercoledì 17 aprile
VIVIANE
di Ronit Elkabetz e Shlomi Elkabetz

Mercoledì 22 maggio
VERGINE GIURATA
di Laura Bispuri


24 ottobre 2018 / 22 maggio 2019
Como Aula Magna Università dell'Insubria di Sant’Abbondio
Ore 20.30. Ingresso libero

A cura di Alberto Cano e Barbara Pozzo
In collaborazione con il Lake Como Film Festival e Università degli Studi dell'Insubria

Con il patrocinio dell’Associazione Giustizia e Democrazia, dell’Associazione Donne Giuriste Italia (Sezione di Como), della Camera Civile di Como, dell’Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti, del Pontificio Collegio Gallio, del Teatro sociale di Como.
Hanno collaborato Stefano Fanetti, Valentina Jacometti e Lino Panzeri.

La rassegna rientra tra le iniziative del progetto “Prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne tra diritto e cultura” approvato dalla Regione Lombardia nell’ambito del Programma regionale finalizzato a sottoscrivere accordi di collaborazione tra la Regione Lombardia e il sistema universitario lombardo per la promozione di percorsi formativi sperimentali sulle tematiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne

 


Sede

Location:
Aula Magna dell'Università dell'Insubria
Via:
Sant'Abbondio 9
CAP:
22100
Citta`:
Como
Provincia:
Como
Nazione:
Italy
Mappa:
Mappa

facciamo una scelta etica per ovvii motivi!

si possono segnalare eventi alla redazione , ricordiamo che pranzi o cene che non contengono almeno un menu vegano non verranno pubblicizzati. Per ovvii motivi, impatto ambientale, surriscaldamento globale, inquinamento, salute e costi pubblici connessi, antispecismo, pace e chi più ne ha più ne metta. Invitiamo tutti quindi ad approfondire queste questioni, per prendere coscienza di quali strade possiamo intraprendere per salvare il "mondo".

 


altri post che potrebbero interessarti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta