guarda i video su

pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2018
.
 
 
 
 

Comitato Viaggiatori & Pendolari Lombardi - Pochi ma buoni?

Egr. Ass. Sorte,
Egr. AD Farisé,
 
a nome dei Rappresentanti dei Viaggiatori alla Conferenza Regionale del TPL invio la nota in allegato.
Si tratta di una posizione di estrema importanza su cui non intendiamo fare passi indietro, e che abbiamo già avuto più volte occasione di argomentare sia in occasione dell'ultimo incontro con l'Assessore, sia in sede di Conferenza Regionale, sia con la stampa.

Siamo disponibili al dialogo ed al confronto continuo, ma intendiamo continuare a perseguire la strada del miglioramento e della crescita, nell'ottica di un Sistema Ferroviario Regionale che possa e debba rispondere alle esigenze reali ed attuali della mobilità Lombarda; tagli e deterioramenti del servizio vanno invece nella posizione nettamente inversa, e come tali continuiamo a ritenerli pienamente inaccettabili.

Sempre disponibili ad un confronto (che anzi torniamo a suggerire in maniera allargata con anche la presenza della Dott.ssa Farisé), cogliamo l'occasione per salutare cordialmente.

-

Matteo Mambretti

Gabriele Favagrossa

Lucia Ruggiero
 
 
Simone Verni

Rappresentante dei Viaggiatori alla Conferenza Regionale del TPL

Allegati:
Scarica questo file (Pochimabuoni_def.pdf)Pochimabuoni_def.pdf[ ]32 kB

CGIL Como - CHIUSURA UFFICI POSTALI: RICHIESTA DI INCONTRO AI COMUNI

Como, 12 febbraio 2015 – Oggi i sindacati hanno incontrato la commissione regionale attività produttive in merito alla chiusura di 65 Uffici Postali e la riduzione di giorni di apertura al pubblico di altri 120 uffici in Lombardia. Si prospettano 4 chiusure tra Como e Provincia e la razionalizzazioni in Provincia di 18 uffici utilizzando l' apertura a giorni alterni.
«La Commissione ha condiviso le nostre valutazioni sul piano - spiega Giovanni Fagone, segretario provinciale Slc Cgil - in primo luogo perché non tengono conto delle esigenze del territorio e dei suoi abitanti». Si è impegnata, inoltre, a sottoscrivere una risoluzione da proporre nella prossima seduta del Consiglio regionale con l’obiettivo di costruire le condizioni perché si possa modificare il progetto aziendale.

Leggi tutto: CGIL Como - CHIUSURA UFFICI POSTALI: RICHIESTA DI INCONTRO AI COMUNI

Il Comitato pendolari denuncia la mancata programmazione dei lavori di sistemazione del binario tra Cantù e Merone

COMITATO PENDOLARI FERROVIA COMO-LECCO // CIRCOLO AMBIENTE "Ilaria Alpi"
A RISCHIO IL BINARIO DELLA FERROVIA COMO-LECCO!
Il Comitato pendolari: <<Da febbraio sono aumentate le tariffe, mentre continuano i ritardi sulle corse.
E chiudono la biglietteria di Merone!>>
Se non verrà sistemato al più presto il binario tra Cantù e Merone, è a rischio tutta la tratta ferroviaria della Como-Lecco! E' questo il grido d'allarme lanciato dal Comitato pendolari della ferrovia Como-Lecco.
Dopo mesi di richieste di spiegazioni, alla fine è giunta la risposta ufficiale da parte di RFI (proprietaria della rete) sui lavori programmati sulla linea ferroviaria. Ebbene, sinteticamente, questa è la risposta scritta fornita da RFI al Sindaco di Merone: "Il rallentamento dei treni a 50 km/h tra le stazioni di Merone e di Cantù è dovuto all'armamento (binario e traverse) che necessita di un rinnovo totale. I lavori di rinnovamento potranno essere programmati solo a seguito dello stanziamento del relativo finanziamento. Questo non è previsto per il corrente anno 2015, ma in conto 2016 in relazione alle disponibilità dei finanziamenti pubblici".

Leggi tutto: Il Comitato pendolari denuncia la mancata programmazione dei lavori di sistemazione del binario...

POSTE ITALIANE , Guerra e Braga (Pd):“Pd alla Camera richiama ministro Sviluppo Economico a garanzia servizio universale”

( Roma, 11 febbraio 2015) Il tema della annunciata privatizzazionedelle Poste Italiane, e i suoi riflessi sui territori, inizia ad agitare il mondo politico. Questa mattina, 67 deputati iscritti al gruppo del Partito Democratico guidati dal Presidente dell’Intergruppo Parlamentare per lo Sviluppo della Montagna onorevole Enrico Borghi hanno depositato alla Camera un’interrogazione a risposta scritta, siglata tra gli altri dai deputati comaschi Mauro Guerra e Chiara Braga sulla vicenda del ridimensionamento del servizio di Poste Italiane in aree marginali e montane.

Poste Italiane Spa - si legge neltesto dell’interrogazione rivolta al ministro per lo Sviluppo Economico - riceve significativi contributi da parte dello Stato nell’ambito della legge di stabilità per consentire agli uffici postali periferici di garantirel'erogazione dei servizi postali essenziali, eppure il piano di riorganizzazione previsto dall'azienda prevederebbe, a livello nazionale, la chiusura di 455 Uffici Postali e la riduzione degli orari di apertura in 608 uffici. Ciò nonostante il Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) abbia in più occasioni ricordato che, con apposita delibera, l’Autority ha inserito specifici divieti di chiusura degli uffici che risiedono nelle aree remote, anche a fronte di volumi di traffico molto bassi e di alti costi di esercizio.

Leggi tutto: POSTE ITALIANE , Guerra e Braga (Pd):“Pd alla Camera richiama ministro Sviluppo Economico a...

PRC - La sanità pubblica sia arrivata al capolinea non è più una novità

Continua la mercificazione di diritti sanciti dalla Costituzione Che la sanità pubblica sia arrivata al capolinea non è più una novità, purtroppo.
Tuttavia, ci lascia sgomenti il fatto cha anche nel nostro territorio le strutture ospedaliere pubbliche rilascino ai pazienti dimessi insieme ai referti una stima di quanto sarebbe costata all’ospedale la degenza dei pazienti!
Sostanzialmente, un cittadino che paga regolarmente le tasse tra poco dovrà risarcire una struttura pubblica e chiedere anche scusa del disturbo!
Facciamo presente, ancora una volta, che l’art.32 della Costituzione definisce il diritto alla salute “fondamentale” e gratuito per gli indigenti. Non si capisce quale sia la ratio
di tale modo d’agire degli ospedali e la risposta potrebbe essere soltanto una: considerare i pazienti dei numeri e un “peso” in termini economici. I bilanci degli ospedali devono
essere discussi nelle opportune sedi non snocciolati ai pazienti che hanno tutto il diritto di usufruire delle strutture pubbliche. Il costo delle degenze, eventualmente, è oggetto di
discussione in sede sindacale e, soprattutto, non ha alcun senso che venga riferito al paziente.
Per la Segreteria Provinciale P.R.C. Como
Gianluca Giovinazzo, responsabile sanità e formazione

SOLIDARIETA’ E COOPERAZIONE: L’IMPEGNO QUOTIDIANO CONTINUA

Dopo la liberazione di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo abbiamo assistito ad un autentico massacro che è andato oltre le peggiori previsioni. Una serie di attacchi volgari, montati ad arte su informative dei servizi e pregiudizi amplificati dai media. In particolare, dopo gli attacchi terroristici di Parigi, ad alcuni settori politici, ed a diversi organi di informazione, ben determinati, è sembrato il momento giusto di strumentalizzare la vicenda personale e collettiva che ha visto come protagoniste Greta e Vanessa per sferrare un attacco durissimo all’intero mondo del volontariato e della cooperazione dal basso, quella non legata ai governi ed alle autorità militari e di polizia.
Evidentemente dava troppo fastidio che, mentre in Italia il sistema di accoglienza naufragava nello scandalo di “Mafia Capitale”, che si cerca di nascondere anche in questo modo, centinaia di persone aiutassero i profughi che venivano sbarcati nei nostri porti. Persone che subito dopo venivano abbandonate a procedure inique come quelle imposte dal Regolamento Dublino, in luoghi nei quali ogni giorno le inadempienze degli enti gestori ed i ritardi di questure e prefetture negavano il riconoscimento dei diritti fondamentali della persona, della stessa dignità umana.

Leggi tutto: SOLIDARIETA’ E COOPERAZIONE: L’IMPEGNO QUOTIDIANO CONTINUA

Concorsi per le scuole: "Caccia alla merenda lariana" e Ti racconto... una ricetta del Lago di Como

Gentili Insegnanti,

I Settori Turismo e Agricoltura (Servizio Alimentazione) della Provincia di Como, in vista di Expo 2015, propongono alle scuole di ogni ordine e grado due concorsi a tema finalizzati alla valorizzazione delle tradizioni alimentari del Lago di Como e al consumo dei prodotti agroalimentari locali.

Per partecipare, le classi delle scuole primarie e dell’infanzia, seguendo i suggerimenti indicati nel bando, sono invitate ad andare “a caccia” delle merende tradizionali e a raccontare le proprie esperienze attraverso la produzione di un elaborato; i ragazzi più grandi (scuole secondarie di primo e secondo grado) dovranno invece spiegare con testi e illustrazioni una ricetta tipica del Lago di Como in italiano e, se possibile, anche in una lingua straniera, con l’intento di valorizzare e far conoscere i piatti tradizionali ai turisti che visiteranno il nostro territorio in occasione di Expo 2015.

Leggi tutto: Concorsi per le scuole: "Caccia alla merenda lariana" e Ti racconto... una ricetta del Lago di Como

Il Consiglio Provinciale ha approvato la delibera per il rilancio della linea Como-Lecco, insieme ad altri 8 Comuni

COMITATO PENDOLARI FERROVIA COMO-LECCO
CIRCOLO AMBIENTE "Ilaria Alpi"

LA PROVINCIA DI COMO SOSTIENE IL RILANCIO DELLA FERROVIA COMO-LECCO
Il Comitato pendolari: <<Ma continuano ritardi e disservizi: la linea resta la peggiore della Lombardia!>>
COMO  -  Anche la Provincia di Como sostiene il rilancio della ferrovia Como-Lecco: giovedì 18 dicembre il Consiglio Provinciale ha approvato la delibera dal titolo "Rilanciare la ferrovia Como-Lecco", proposta dal Comitato pendolari e dal Circolo Ambiente "Ilaria Alpi".
La Provincia si unisce pertanto agli 8 Comuni che nelle scorse settimane avevano approvato lo stesso Ordine del Giorno, che chiede il potenziamento delle corse, nuovi collegamenti ferroviari e la sistemazione delle stazioni in degrado (v. www.pendolari-co-lc.it/wp-content/uploads/2014/10/proposta_delibera_ferrovia_Como_Lecco_2014.pdf ).
I Comuni che hanno già deliberato sono: .Merone, Brenna, Rogeno, Molteno, Galbiate, Annone Brianza, Monguzzo e Lambrugo

Leggi tutto: Il Consiglio Provinciale ha approvato la delibera per il rilancio della linea Como-Lecco, insieme...

Libera Como - La mafia si può vincere

Ci sono diversi modi di reagire di fronte a notizie come quelle che hanno riguardato Como nelle ultime settimane, notizie che ci raccontano di un territorio ormai divenuto terreno di conquista della criminalità organizzata. Le recenti operazioni antimafia “Quadrifoglio” e “Insubria” hanno nuovamente risvegliato l’attenzione sull’enorme problema “mafia” nel comasco. In realtà, il merito di questi arresti è soprattutto quello di svelare una presenza storicamente costante ben più che ventennale delle organizzazioni mafiose a Como, come del resto in tutta la Lombardia. Le operazioni e gli arresti dovrebbero però essere riuniti in una visione di continuità, non visti solamente come riflettori momentanei per poi lasciare che tutto si spenga come prima, evidenziando la difficoltà della società lariana nel comprendere e saper contrastare efficacemente questo fenomeno criminale.

Leggi tutto: Libera Como - La mafia si può vincere

10 ANNI DI SCUOLA DEI DIRITTI UMANI – RIPRENDONO LE ATTIVITA’

Como, 9 dicembre 2014 – La Scuola dei diritti umani riprende le attività e raggiunge il felice traguardo dei dieci anni di vita.
Nata nel 2004 come progetto del Coordinamento Comasco per la Pace in collaborazione con l'Associazione del Volontariato Comasco – Centro Servizi per il Volontariato, il corso è stato istituito nella consapevolezza della necessità di una preparazione specialistica nel campo dei Diritti Umani. Per questa ragione,  il 10 dicembre, anniversario della Dichiarazione dei diritti dell’uomo, è una data molto importante per gli organizzatori.
I destinatari della scuola sono gli studenti delle superiori di Como, Cantù, Erba e Mariano Comense: «Partire dai giovani è fondamentale per far sì che la diffusione della cultura della Pace, della Nonviolenza non rimangano solo azioni isolate ed estemporanee».
Nello specifico: La “Sdu”  comprende insegnamenti teorici sui diritti umani, con l’obiettivo di approfondire alcune branchie specifiche, ad esempio salute, informazioni, ambiente. «Si fa anche lo studio di alcuni “casi paese – scrive il Coordinamento Comasco per la Pace -in cui viene analizzato un territorio specifico. Il corso affianca all'insegnamento teorico un'esperienza pratica. Si

Leggi tutto: 10 ANNI DI SCUOLA DEI DIRITTI UMANI – RIPRENDONO LE ATTIVITA’

FERROVIA COMO-LECCO: ANCORA LA PEGGIORE IN LOMBARDIA SI CHIEDE IL COINVOLGIMENTO DEI COMUNI

COMITATO PENDOLARI CO-LC  e  CIRCOLO AMBIENTE "Ilaria Alpi"

Nonostante i risultati ottenuti dal Comitato Pendolari in merito alle nuove corse che verranno introdotte col cambio orario di dicembre (v. www.pendolari-co-lc.it/index.php/2014/11/05/novita-per-la-linea-como-lecco-e-coinvolgimento-dei-sindaci), la ferrovia Como-Lecco è nuovamente la PEGGIORE DI TUTTA LA REGIONE LOMBARDIA: i dati pubblicati da Trenord e Regione Lombardia indicano 11,78 % come indice di INaffidabilità (ovvero i ritardi) della CO-LC! Magra consolazione sarà lo sconto (bonus) concesso agli abbonati.
In risposta ai reclami degli utenti per i continui ritardi, Trenord, nel suo sito, ha affermato: "Per lavori di

Leggi tutto: FERROVIA COMO-LECCO: ANCORA LA PEGGIORE IN LOMBARDIA SI CHIEDE IL COINVOLGIMENTO DEI COMUNI

Ndugu Zangu ONLUS - Auguri di buon Natale

Carissimi Amici,
il tempo passa ed io sono sempre qui tra i miei "angioletti neri".
Vi scrivo perché desidero davvero condividere con Voi la gioia e la gratitudine per i progetti realizzati quest'anno grazie al Vostro costante sostegno ed incoraggiamento.
L'associazione Amici di Ndugu Zangu, con il suo impegno, ci aiuta a realizzarli attraverso le varie iniziative alle quali Voi aderite sempre con vicinanza ed affetto e di questo Vi ringrazio immensamente.
Anche quest'anno stanno preparando le consuete confezioni Natalizie per i vostri doni. Potete chiamare o scrivere ai numeri sotto indicati per avere informazioni. Con il ricavato speriamo di poter operare nel gennaio prossimo altri 20 bambini che hanno bisogno un intervento al cuore.

Sappiate che ai miei ragazzi basta pochissimo per far accrescere in loro sempre maggiore forza e speranza per il futuro.

Vi abbraccio tutti e Vi auguro di cuore un sereno Natale con le Vostre famiglie.

Nonno Luigi Panzeri.

http://www.amicidinduguzangu.org/it/

I salvatori di semi ed Expo 2015, alcune riflessioni

Questi ultimi mesi hanno visto, e non era mai capitato così di frequente, la città di Milano, alcuni suoi quartieri in particolari ma anche alcune strutture di collegamento importanti come la stazione Garibaldi, altre ancora del metrò, sott'acqua. Il Lambro ed il Seveso sono esondati più volte con il corollario di danni e macerie immaginabili. Il resto del territorio lombardo ha subito anche di peggio, frane e smottamenti, il lago di Como fuori, il centro storico minacciato dall'acqua.

Taciamo, sono cose che si sono lette sui giornali, viste alla tivù su quello che ha toccato Genova, due volte, lo Spezzino, Carrara e mille, mille altre località, ovunque, in Italia.

Un governo sapiente del territorio implicherebbe una cura maniacale per ogni spazio verde: solamente le montagne, le colline, ricoperte da un manto verde o coltivate saggiamente, gli alvei dei fiumi ben ripuliti, non ingombri di rifiuti, o, peggio ancora, cementificati possono garantire un corretto e non disastroso deflusso delle acque ed evitare le centinaia di morti, in questi ultimi anni tanto frequenti da non fare quasi

Leggi tutto: I salvatori di semi ed Expo 2015, alcune riflessioni