guarda i video su

pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2018
.
 
 
 
 

Successo per la Rassegna contro le mafie "4 colpi alla 'ndrangheta"

Molta gente anche all’ultimo incontro di Eupilio, sul tema dei cambiamenti della ‘ndrangheta, dal sequestro di Cristina Mazzotti ad oggi
ERBA - EUPILIO - MERONE - PONTE LAMBRO (CO) – Si è conclusa giovedì sera, 3 maggio, a Eupilio, la Rassegna "4 colpi alla 'ndrangheta", organizzata dal Circolo Ambiente "Ilaria Alpi", in collaborazione con le Biblioteche e i Comuni di Erba, Eupilio, Merone e Ponte Lambro.
A Eupilio, in una sala consigliare strapiena, si è tenuto l’incontro dal titolo “La ‘ndrangheta, dal sequestro di Cristina Mazzotti ad oggi”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Cristina Mazzotti.  Nel corso della serata, i relatori hanno ricordato il brutale sequestro di Cristina Mazzotti, per poi spiegare i cambiamenti delle mafie nel periodo che va dagli anni ’70 del secolo scorso fino ad oggi. Cambiamenti che hanno portato la ‘ndrangheta a passare dall’epoca dei sequestri e del traffico di stupefacenti, ai giorni nostri in cui la criminalità si è insinuata pericolosamente nell’economia “legale”, in particolare negli appalti pubblici e nel traffico di rifiuti.

Nel complesso la Rassegna "4 colpi alla 'ndrangheta" ha riscosso molto interesse e partecipazione: durante i quattro incontri itineranti (tenutisi nell’ordine a Merone, Ponte Lambro, Erba e, appunto, Eupilio) si è discusso in particolare della presenza delle mafie nel nostro territorio e della lotta per sconfiggerle. Infatti il sottotitolo della rassegna era proprio “Conoscere le mafie, per combatterle”.

Si ricordano brevemente i temi dei quattro incontri della Rassegna:
- 4 aprile a Merone: "La gestione dei beni confiscati alle mafie";
- 11 aprile a Ponte Lambro: "’Ndrangheta al Nord", col giornalista Danilo Procaccianti;
- 19 aprile a Erba: "Antimafia vs Omertà", col prof. Enzo Ciconte;
- 3 maggio a Eupilio: "La ‘ndrangheta, dal sequestro di Cristina Mazzotti ad oggi".
 
Nell’ambito della Rassegna sono state inoltre divulgate le informazioni relative alla rete di aiuto e assistenza che viene data alle cosiddette vittime della criminalità organizzata, che purtroppo esistono anche nel territorio della provincia di Como. Le vittime possono rivolgersi agli sportelli “Ri-Emergo” (www.sportelliriemergo.it) presenti presso tutte le Camere di Commercio della Lombardia (per Como Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

La Rassegna è stata realizzata nell’ambito del progetto dal titolo “Creare una comunità alternativa alle mafie. Sostegno alle vittime della criminalità organizzata”, che vede come capofila il Comune di Como, a cui hanno aderito molti comuni della provincia. Il progetto ha lo scopo di creare coscienza critica sulla presenza delle mafie ed è realizzato nell’ambito dell’accordo di collaborazione sottoscritto con Regione Lombardia per gli interventi di assistenza e aiuto alle vittime di reati di stampo mafioso e della criminalità organizzata, presenti anche in provincia di Como.

Interesse ha suscitato anche la mostra di graphic novel dal titolo “Vittime di mafia”, che è stata allestita in alcuni dei comuni coinvolti nella Rassegna. In particolare a Eupilio la mostra è stata visitata da alcune scolaresche, accompagnate anche dai volontari del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”.
Altre informazioni sulle iniziative si possono trovare sul sito www.circoloambiente.org

0
0
0
s2sdefault