guarda i video su

pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2018
.
 
 
 
 

EQUOPERTUTTI 2014

Il cacao e il cioccolato equosolidale, sono i protagonisti della 5° edizione di “Equopertutti”, una manifestazione nazionale che durerà dal 12 al 26 ottobre, promossa da CTM Altromercato e dalle sue botteghe. Lo scopo e’ quello di  sensibilizzare i consumatori sui problemi legati alla filiera “tradizionale” del cacao e di far provare loro un cioccolato dal gusto autentico.

In tale occasione la nostra bottega organizza due eventi:

un “LABORATORIO DI CIOCCOLATERIA”, per sabato 12 ottobre dalle ore 14,00 alle ore 16,00 rivolto a bambini dai 3 ai 12 anni   (per un massimo di 12 bambini).  Per partecipare è importante iscriversi dando il proprio nome e un recapito telefonico in bottega

Leggi tutto: EQUOPERTUTTI 2014

"La CUCINA del CORTOBIO" - Corso di cucina biologica

Per chi vuole conoscere e cimentarsi nella preparazione di alimenti biologici che mantengano il legame con terra e territorio...
Un corso di cucina gratuito in 6 lezioni, organizzato da Spaziogiovani Erba e condotto dalla cooperativa Corto Circuito – filiera corta della Provincia di Como

Per informazioni e per iscriversi al corso, visita il nostro blog: http://spaziogiovanierba.wordpress.com/2013/02/07/corso-la-cucina-del-cortobio-4/

Civico museo di Erba

Si comunica che nei mesi di dicembre 2012 e gennaio 2013 il Civico museo di Erba sarà aperto al pubblico anche nei seguenti sabati, dalle 14,00 alle 18,00:  

- sabato 15 dicembre   - sabato 22 dicembre   - sabato 29 dicembre   - sabato 5 gennaio

- sabato 12 gennaio      

Con l'occasione, il pubblico potrò visitare anche il presepe allestito nella Villa Ceriani-Bressi.      

Rimarranno invariate le aperture settimanali nei giorni di martedì (9,00-12,00), mercoledì e venerdì (14,30-18,00).          

Cordiali saluti   Barbara Cermesoni  

Vendita piante da frutto

Ciao a tutti,
anche quest'anno, grazie alla collaborazione con Guido Bassi, l'Ass. Poilon Onlus organizza la distribuzione di piante da frutta di varietà  antiche il cui ricavato verrà destinato ad un progetto di riforestazione nel deserto del Turkana in Kenia ( www.poilon.it ).

ok alla casetta dell’acqua, ma l’acquedotto non deve essere privatizzato!

CIRCOLO AMBIENTE "Ilaria Alpi"
 
COMUNICATO STAMPA

Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” plaude all’iniziativa del Comune di Erba, ma chiede interventi contro la privatizzazione dell’acqua

Erba: ok alla casetta dell’acqua, ma l’acquedotto non deve essere privatizzato!

ERBA (CO) – Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” plaude all’iniziativa promossa dal Comune di Erba e dall’ASME per la realizzazione della casetta dell’acqua (che verrà inaugurata sabato 12 marzo), ma allo stesso tempo chiede che il servizio idrico non venga privatizzato.

Come Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” sosteniamo l’iniziativa del Comune di Erba per  l’installazione del distributore di acqua potabile. Sicuramente il progetto va nella giusta direzione: promuovere di bere l’acqua di rubinetto, che spesso è più controllata e quindi sicura rispetto alle acque in bottiglia. Col vantaggio ecologico di evitare il trasporto delle bottiglie e lo smaltimento della plastica, che poi finisce negli inceneritori.

Ma il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” denuncia il grave rischio di privatizzazione che incombe sul servizio idrico a livello provinciale. Infatti la legge nazionale (il cosiddetto decreto Ronchi) impone a tutti i comuni d’Italia, e pertanto anche a quelli della provincia di Como, di mettere a gara la gestione dei servizi idrici, ovvero la conduzione di acquedotti, fognature, depuratori. In questo modo l’acqua di tutta la provincia verrà di fatto privatizzata! Infatti alla gara, che sarà bandita a livello europeo, avranno sicuramente la meglio i colossi multinazionali dell’acqua, le stesse che hanno privatizzato l’acqua in mezzo mondo.  Di conseguenza, a causa del decreto Ronchi, la stessa azienda ASME, oggi di proprietà totalmente pubblica (comune di Erba e per una piccola percentuale comune di Albavilla) rischia di sparire, nel momento in cui la gestione dell’acquedotto verrà messa a gara.

Contro il decreto Ronchi è stato promosso un referendum abrogativo, che saremo chiamati a votare nei prossimi mesi. Il referendum si oppone alla privatizzazione dell’acqua.

Quello che chiediamo all’Amministrazione Comunale di Erba è di difendere la gestione pubblica dell’acqua: non è sufficiente promuovere l’acqua dell’acquedotto, se poi la stessa acqua verrà di fatto erogata da una multinazionale, che avrebbe a cuore il profitto e non la qualità del servizio idrico.

L’impegno prioritario del Comune di Erba, così come di tutti i comuni della provincia di Como deve essere quello di impedire la privatizzazione dell’acqua, assicurando che gli acquedotti siano gestiti in maniera efficiente senza che nessuno possa speculare alle spalle dei cittadini. L’acqua è un bene comune che deve restare in mani pubbliche al 100%.

CIRCOLO AMBIENTE “Ilaria Alpi”

Merone, 10 marzo 2011

info stampa: cell. 338 8294970 (Roberto Fumagalli)



Emozioni solidali a Erba - nella bottega Shongoti arriva la nuova collezione bomboniere

Emozioni solidali a Erba

nella bottega Shongoti arriva la nuova collezione bomboniere

Dal 9 al 19 Febbraio anche a Erba in Via Mazzini, 40 la Bottega Shongoti presenterà la nuova collezione di bomboniere del commercio equo e solidale con l’evento dedicato al matrimonio, al battesimo, alla comunione, alla cresima “Emozioni solidali Altromercato”.

Un’occasione per conoscere più da vicino il mondo delle bomboniere solidali, prodotte secondo una forma di commercio internazionale rivolta a garantire ai produttori del sud del mondo un trattamento economico e sociale dignitoso. 

Sarà possibile vedere ed ordinare in anteprima le nuove bomboniere 2011, tutte realizzate con materiali naturali e rispettosi dell’ambiente, consultare il catalogo e conoscere i progetti che li hanno realizzati, per scegliere un dono responsabile oltre che bello.

La Bottega Shongoti vi aspetta da martedì a sabato dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 per offrire assaggi dei diversi e squisiti confetti Altromercato e una consulenza dedicata ai futuri sposi e a tutti coloro che desiderano condividere col mondo la gioia della propria festa (Battesimo, Comunione, Cresima, Laurea e Anniversario). 

Invitiamo quindi tutti i futuri sposi e coloro che desiderano ricordare il loro giorno speciale con bomboniere belle, originali e prodotte con dignità, a venire nella Bottega Shongoti per vedere la nuova collezione di prodotti da ricorrenza 2011

 
per ulteriori informazioni e approfondimenti www.altromercato.it

L'amministrazione comunale di Erba discute, come fosse un problema urgente, del ripristino del Monumento ai Caduti progettato dall'architetto Terragni, con il ripristino dei fasci littori.

Como 15 novembre 2009
 
Comunicato stampa
 
Il Comitato Direttivo Provinciale di Como dell'Associazione dei partigiani d'Italia (A.N.P.I.) nella seduta del 14 Aprile u.s. ha approvato il seguente o.d.g.:
 
Mentre la crisi economica preoccupa grandemente le comunità dell'erbese  e della Valassina, soprattutto per i riflessi negativi sull'occupazione nelle industrie, nell'artigianato e nel commercio della zona, l'amministrazione comunale di Erba discute, come fosse un problema urgente, del ripristino del Monumento ai Caduti progettato dall'architetto Terragni, con il ripristino dei fasci littori.
Le colonne, rappresentati appunto i fasci littori, furono abbattute, dopo la Liberazione, per decisione di una amministrazione democraticamente eletta, che ha voluto eliminare i simboli del regime fascista, voluti da una gestione podestarile autoritaria, che non mosse un dito per salvare la vita del patriota Giancarlo Puecher, fucilato ad Erba il 23 dicembre 1943 con sentenza iniqua e ingiusta e che fu sempre solidale con i delitti della Guardia Nazionale Repubblichina e degli alleati nazisti perpetrati dall'erbose Bozzoli e dal Prefetto fascista Scassellati, criminale condannato e fuggito all'estero.
L'A.N.P.I. comasco esprime il proprio netto dissenso sulla proposta, perché, di fronte a un problema insignificante, ritiene debba prevalere il rispetto della democrazia che ha i suoi monumenti nella generosità degli uomini e delle donne che hanno sacrificato la vita e lottato per la Libertà.
Questo ripensamento tardivo e immotivato, che presenta anche profili di illegittimità, ai sensi della legge Scelba del 1952, giunge proprio alla vigilia del 65° anniversario della Liberazione ed ha già trovato la riprovazione delle forze democratiche e progressiste locali, che sono invitate a promuovere, insieme all'A.N.P.I. iniziative soprattutto rivolte ai giovani affinché siano consapevoli che oggi non abbiamo bisogno di simboli senza senso, ma dell'attuazione della Costituzione nata dalla Resistenza, unico presidio contro ogni violenza e autoritarismo.
 
Como 14 Novembre 2009