guarda i video su

pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2018
.
 
 
 
 

Nucleare - Siamo concordi con il governo per una proroga di 1000 anni del blocco

Siamo concordi con il governo per una proroga di 1000 anni del blocco del nucleare in Italia. Nell’assemblea del 20 aprile il Comitato comasco vota Sì per fermare il nucleare ha deciso di intensificare l’azione di informazione sulla tornata referendaria e di contrastare le iniziative del governo per impedire alla popolazione di esprimere il rifiuto della scelta nucleare prima improvvisamente voluta dal governo e oggi pericolosamente sospesa sul futuro di tutti. Il testo del documento del Coordinatore del Comitato Paolo Di Adamo.

 

Non sono uno scienziato, non sono un ricercatore, non sono un politico, Sono solo una persona, come tanti in questo mondo, di buon senso.

Questo buon senso, semplice nei suoi ragionamenti e lineare nei comportamenti che induce la persona che li coltiva nella sua mente e nel suo cuore a rispettare se stesso e coloro che condividono la stessa esperienza umana su questa terra, ci ha portato a riflettere e capire che il nucleare, per come lo conosciamo ora è un male imprevedibile, invisibile e distruttivo.

Pensavamo, con il referendum dell’87 sul nucleare, di aver allontanato per sempre la folle idea di mantenere e costruire nuove centrali nucleari in Italia. Impauriti dal disastro di Cernobyl, che ancora oggi produce malattie e morte, per ciò che è fuoriuscito e per quello che ancora fuoriesce dal “sarcofago” rotto e disorientati per la gravità di quanto recentemente accaduto a Fukoschima, abbiamo visto, così di “punto in bianco” concretizzarsi una legge che ci riporta indietro e cancella, senza alcun ritegno, dignità e rispetto dei cittadini e di un popolo, una scelta votata dall’80% degli italiani.

Ancora una volta i cittadini hanno sentito il dovere di (ri)chiedersi e rispondere a quel quesito che li aveva riuniti in un unanime: no al nucleare.

La raccolta per le firme per il referendum, la costituzione di comitati,la vita di relazione e informazione sul tema nucleare ( salute, rischio, economia…), gli incontri, i seminari di studio e tutto l’impegno in termini di tempo e sacrifici per sollecitare i nostri concittadini a recarsi alle urne per esprimere con il voto la propria partecipazione alla vita sociale e politica di questo Paese, ha determinato, come statisticamente provato, una forte percentuale di persone pronte per il 12 e 13 giugno a compiere il loro dovere di cittadini italiani.

L’atto unilaterale di poter installare Centrali nucleari in Italia per produrre energia elettrica, è seguito da un altro atto unilaterale ( emendamento al decreto legge Omnibus) di sospendere ed abrogare temporaneamente  gli articoli di legge che le prevedono mettendo in dubbio lo svolgimento del previsto referendum sul nucleare.

Tutti sappiamo che quello definito dal ministro Romani come un “atto di riflessione”, altro non è che un “atto di codardia” e di violenza, per “paura” di quei cittadini che con il loro voto “Sì” avrebbero bollato di incapacità questo governo.

Ed ancora, che con quel “al fine di acquisire ulteriori evidenze scientifiche mediante il supporto dell’Agenzia per la sicurezza nucleare, sui profili relativi alla sicurezza nucleare,…”, che per altro si vuole avallata dall’Unione Europea, è un’altra “sacrosanta balla”, perché sino a qualche settimana fa, la sicurezza delle Centrali nucleari veniva sbandierata dai vari addetti ai lavori ministeriali e esperti nuclearisti come elemento fondante per realizzare le centrali in Italia.

Questa azione di Governo, oltre ad essere irresponsabile ( quando si fa una scelta, questa deve essere ponderata e responsabile e, nel rigor della logica, la si sostiene fino in fondo o, se ci si accorge che ci sono degli errori, allora , onorevolmente, si ammette lo sbaglio e umilmente si torna indietro), è un atto vile nei confronti di tutti gli italiani, perché tenta di privarli di quella partecipazione attiva e democratica insita nell’istituto referendario.

Questa” mossa” del decreto, cerca di mettere sul piano prettamente politico (partitico) la questione che nella realtà è di carattere etico, sociale e di vitale importanza per il benessere presente e futuro di tutti noi.

La partita aperta dal Governo con questa mossa, prevedibile perché l’opinione pubblica dimostrava un sostanziale dissenso verso il nucleare, vuole, a mio modesto avviso, ricondurre il gioco nel campo meramente politico-partitico, aprire uno scontro tra le componenti partitiche, per porre allo scoperto la volontà di scelta dei “contendenti”, così da riallineare le fila sulla ideologia di appartenenza e non sulla trasversalità che si impone per l’importanza della scelta che tocca ogni singolo individuo presente(votante) e futuro.

Mi auguro che i Comitati del “Sì”, le Associazioni e non ultimo i partiti non cadano nel tranello della disputa, non aprano un tavolo di discussione, ma continuino con coerenza nel loro impegno di informazione ai cittadini e manifestino la loro volontà di scelta di decidere sul futuro di questo Paese.

Questo decreto Omnibus è sufficiente a scardinare il referendum del 12 e 13 giugno sul nucleare? La questione  è ora di competenza della Corte di Cassazione, organo dello Stato che noi cittadini rispettiamo.

In questo particolare momento possiamo e vogliamo portare in piazza le nostre idee e coinvolgere quante più  persone a divenire attori partecipi del loro destino.

A tutti è evidente che abolire il referendum sul nucleare è indebolire la forza dei due Sì per l’acqua e probabilmente scavalcare il quarto quesito ( legittimo impedimento), per questo dobbiamo stringere i ranghi per far sì che il referendum, comunque, raggiunga il Quorum.

Pensiamo ad una Petizione popolare per una legge che metta al bando nel nostro paese le centrali nucleari.

Il movimento Antinucleare si è messo in moto, non si può più fermare, ha energia sufficiente per reagire e con il motto “il nucleare si deve abolire, non si può solo rimandare”, “contaminare” ogni singolo individuo.

Gli strumenti e le tecnologie per sopperire alle necessità energetiche del nostro Paese già ci sono, manca un concreto piano energetico che deve contemplare in primo luogo il Risparmio energetico, la trasformazione da Generazione concentrata in Generazione distribuita… e non ultimo lo sviluppo delle Fonti rinnovabili.

Abbiamo sentito il ministro Tremonti annunciare in questi giorni ad un impegno per le rinnovabili, volontà prontamente smentita nei fatti, visto che la bozza del nuovo piano di incentivazione  ha scontentato tutti e, se così attuato, portare al declino di quelle tecnologie che ci possono avvicinare ad un futuro “più pulito”.

Con la certezza che ogni atto che compiamo,nel rispetto dell’ambiente e per la crescita e lo sviluppo di tutti e di ogni singolo cittadino del mondo, è il naturale scopo del nostro breve passaggio ed impegno che lasciamo ai nostri figli e pronipoti, oggi, chiamati direttamente ad esprimere sulla salute e sicurezza  presente e futura della nostra esistenza continuiamo a gridare con forza il nostro: No alle centrali nucleari.

Ricordiamoci che il referendum del 12 e 13 giugno 2011 per votare Sì per fermare il nucleare, ieri,come oggi e, come ci auguriamo, come anche domani, è sempre in vigore, pertanto andiamo avanti con la massima convinzione e determinazione nel far sentire la nostra voce e la nostra presenza in tutti i nostri territori.

 

 

Il coordinatore Paolo Di Adamo

 

Comitato comasco vota Sì per fermare il nucleare

Via T. Ciceri 12 C/o Fondazione Avvenire Como

Tel. 331.8479988, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa ecoinformazioni 347.3674825

Tutte le informazioni sul Comitato

http://comoenergiafelice.wordpress.com

 

Successo dell'evento "Parlamento Pulito Day" a Como (sabato 16 aprile 2011)

VIDEO: http://youtu.be/_G1Cc76b0bM

Ha avuto un buon successo l'evento organizzato dal MoVimento Cinque
Stelle
comasco ieri pomeriggio 16 aprile davanti alla prefettura di Como.

Alcuni emissari del gruppo di Beppe Grillo, sono stati ricevuti
dal viceprefetto, alla quale hanno consegnato un documento che
sollecita il parlamento a discutere la proposta di legge di iniziativa
popolare del Movimento Cinque Stelle depositata ormai tre anni orsono e
che comprende
il limite di due legislature, oltre allo stop per i condannati in
parlamento.

L'iniziativa comasca, si inseriva nell'ambito piu vasto della
manifestazione nazionale denominata "Parlamento Pulito day"
http://parlamentopulito.weebly.com/ che ha visto decine di migliaia di
persone scendere in piazza per chiedere che le proposte di legge di
iniziativa popolare non vengano insabbiate proprio da coloro i quali
maggiormente ne dovrebbero rispettare le impostazioni costituzionali.

MOVIMENTO CINQUE STELLE COMO
www.como5stelle.it
338/2234395

Un nazionalismo solidale

Mentre in sede istituzionale parlamentari e consiglieri danno il peggio di sè, si susseguono anche nei comuni più piccoli numerose iniziative  sulla storia d’Italia: chi vuol riflettere e imparare ha davvero tante occasioni.

 

Personalmente sto scoprendo di giorno in giorno un nazionalismo ben diverso da quello che si esprime nelle parole e negli atti violenti dei nazionalismi contrapposti ed aggressivi.

Il nazionalismo del Risorgimento -amor di patria, amore per la libertà dalla tirannia e dal bisogno, come allora si diceva- è stato un …. nazionalismo solidale, se posso usare questa espressione che mi è nata in testa: polacchi han partecipato alle lotte in Italia, italiani han combattuto in Grecia, tra i Mille c’erano persone di una decina di nazionalità diverse, Garibaldi è stato volontario in Francia…

 

Ieri ho partecipato ad una bella cerimonia nel patio del Municipio di Lugano, dove si commemorava il contributo dei Ticinesi all’Unità d’Italia. Un duplice contributo: almeno 118 uomini che han combattuto come volontari per l’Italia,  dal 1834 al 1867, e una città, Lugano, che ha dato ospitalità per anni a Mazzini (tutta la confederazione ha dato ospitalità agli esuli politici per decenni).

 

Hanno preso la parola il Sindaco di Lugano, un Consigliere di Stato, il pubblicista Salvatore Maria Fares, il presidente dalla Società storica degli Operai Liberali Luganesi (società nata nel 1882) e il console italiano. Di fronte a un centinaio di persone, era schierato un drappello di Volontari Luganesi (milizia municipale) nella divisa storica vecchia di più di 200 anni.

 

È stato commemorato proprio l’agire comune dei volontari ticinesi e dei patrioti italiani, alcuni dei quali legati anche da amicizia personale, “tutti accumunati dagli stessi ideali di liberta”: una frase che può esser retorica, ma che –analizzata parola per parola senza pregiudizi- dà conto dello spirito di una lunga stagione storica.

 

San Fermo (Como), 3 aprile 2011.

 

Caterina De Camilli  -   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  (le foto e le trascrizioni sono mie, senza diritti d'autore....)

in questi giorni sul lungolago si sta verificando la situazione grave

Un saluto a tutti.
 
Abbiamo inviato al consigliere regionale Luca Gaffuri, ai consiglieri comunali Mario Lucini e Marcello Iantorno il seguente appello:
 
 Gentili consiglieri comunali/regionali del PD di Como,
 
in questi giorni sul lungolago si sta verificando la situazione grave che anche voi avevate preannunciato quando si discuteva del progetto paratie.
Perché non prendete spunto da questo, che comporterà un aggravio ulteriore di spesa per la collettività (di cui si vorrebbe una stima appropriata) e causato da un misto di incompetenza e corresponsabilità (per non dire di più) nella maggioranza, per un'iniziativa importante nella città ? Un'iniziativa che faccia vedere che l'opposizione esiste, con una proposta alternativa forte (almeno sul progetto paratie) e che aggreghi naturalmente intorno ad essa le altre forze d'opposizione.
Ma anche e soprattutto una iniziativa che solo un partito a livello nazionale può fare, ossia con la partecipazione di esponenti noti del PD ed ad alto livello che vengano a Como ed accendano i riflettori a livello nazionale sullo sconcio dello spreco di denaro pubblico che c'è stato e ci sarà a causa degli amministratori incompetenti che abbiamo.
Cosa aspettate ancora per farvi rivedere in città con un'iniziativa politica degna di tale nome, visto che tra un anno ci saranno le elezioni amministrative ?
 
Coordinamento del comitato spontaneo di cittadini "Giù la giunta"
 
Attendiamo una risposta e/o una proposta.

SIRIA. Natura, storia, incontri fra culture e religioni

SIRIA. Natura, storia, incontri fra culture e religioni
 L'Associazione Iubilantes propone, per il prossimo agosto, il proprio nuovo "viaggio del cuore": un viaggio speciale in Siria, affidato a tour operator di qualità, all'insegna della scoperta non solo archeologico-culturale ma anche ambientale e dell'incontro fra culture, tradizioni, religioni. Un viaggio "tradizionale" con comodo bus e ogni confort ma ispirato anche agli antichi percorsi. Sui passi di Abramo, infatti, si verrà accolti nell'antichissimo monastero di Mar Mousa, dove vive da tempo una comunità interreligiosa e dove sta maturando una nuova esperienza di integrazione culturale. Si toccheranno le mete tradizionale  del "gran tour" in Siria, ma anche oasi e parchi naturali e si terranno incontri con esponenti  della cultura locale.  Un viaggio che richiede passione e coinvolgimento. Gli interessati sono invitati a contattare la sede Iubilantes tel. 031 279684 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e a consultare anche il sito www.iubilantes.eu  sezione "viaggi del cuore". 

Nuovo presidente di ComoGayLesbica il signor Paolo Gerra

Nell’assemblea dei soci del giorno venerdì 11 gennaio 2011 è stato nominato il nuovo direttivo che ha acclamato come nuovo presidente il signor Paolo Gerra. Pertanto noi di ComoGayLesbica siamo orgogliosi di informare tutti i soci che l’Associazione continuerà il cammino intrapreso due anni fa per diventare sempre di più un punto di riferimento e una realtà tangibile per gli omosessuali della Provincia di Como.
Abbiamo in cantiere molte proposte, tra cui quella che più ci sta a cuore, la rassegna cinematografica, e molte altre attività di aggregazione e di incontro affinché si possa portare avanti anche la proposta del riconoscimento dei diritti alle persone LGBT.

Se desideri unirti a noi per trovare amici, per costruire e migliorare la nostra Associazione, ti aspettiamo alle prossime riunioni dell’Associazione le cui date verrano di volta in volta rese note sul sito. Puoi diventare anche tu socio, tesserandoti. Grazie.

Il direttivo

 

--
ComoGayLesbica
www.comogaylesbica.it
 

Laboratorio di Lettura Espressiva

La Cooperativa AttivaMente | Residenza Teatrale Torre Rotonda 

presenta

Laboratorio di Lettura Espressiva

Leggere ad alta voce è un’esperienza che rientra nel nostro vissuto quotidiano e che richiama in ognuno di noi immagini e sensazioni piacevoli legate a particolari ricordi.  Per chi ascolta, infatti, diventa essenziale poter vedere e sentire chi racconta, non solo con l’udito ma anche con tutti gli altri sensi,  per poter trasformare quell’ascolto in un’ esperienza unica.
Ecco perché chi è in grado di padroneggiare l’arte del racconto e della lettura ad alta voce, suscita istintivamente un certo fascino in chi l’ascolta.  Per poter esercitare quel fascino, però, è necessario andare oltre la semplice capacità di saper leggere ed iniziare ad esplorare tutte le potenzialità peculiari di ogni individuo, sfruttando le nozioni tecniche sull’argomento.
Questo laboratorio si pone quindi l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari per padroneggiare l’arte della lettura
in qualsiasi contesto essa sia inserita.  Per questo è aperto a tutti coloro che vogliano sviluppare questa
forma espressiva e soprattutto comunicativa che altro non è se non una forme d’arte

Contenuti:
Accenni di dizione e fonetica | Caratteristiche individuali di pronuncia | Il corpo e la voce:
dove e come nasce il suono | La forma del suono e l’articolazione: rafforzare i muscoli vocali |
La voce e il testo: timbro, tono, volume, pause, accenti tonici, parole chiave |
Analisi e lettura di testi: i diversi linguaggi espressivi e le caratteristiche di ognuno
 
Modalità di svolgimento:
Durata: ogni martedì sera dalle 20.00 alle 22.00 dal 1 marzo al 31 maggio 2011
Luogo: sala del Consorzio Eureka in via Martino Anzi, 8 a Como
Costo: 150,00 €

Informazioni ed iscrizioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
| tel. 392 9816744

laboratorio “Dalla maschera al personaggio", tenuto da Pierangelo Summa

La Cooperativa Sociale AttivaMente | Residenza Teatrale Torre Rotonda è lieta di presentarvi insieme al Teatro Sociale di Como - As.Li.Co. il prossimo appuntamento dell'iniziativa a cura di Mario Bianchi "Il Mestiere dell'Attore".

Si tratta del laboratorio “Dalla maschera al personaggio", tenuto da Pierangelo Summa, esponente del teatro di figura italiano, ma anche svizzero e francese.
Il seminario avrà luogo il 12-13 febbraio 2011 presso la Sala Botta del Teatro Sociale e si articolerà in due giornate di avvicinamento breve ma non superficiale al gioco teatrale in maschera, ponendo quindi le basi per un interessante lavoro sul 'personaggio'.

Per maggiori informazioni, potete consultare il nostro sito internet: www.coopattivamente.it o contattarci via mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I Mora nera presentano il nuovo disco "Acqua in Bocca"

LE ULTIME NEWS DE LA MORANERA

Carissimi
con piacere la Moranera vi annuncia che Mercoledì 2 Febbraio 2011, presso il foyer del Teatro Sociale di Como in Via Bellini 3, si terrà la conferenza stampa del concerto di presentazione del terzo disco della Moranera, dal titolo provvisorio "Acqua in Bocca".
Il concerto di presentazione di Acqua in Bocca si terrà al Teatro Sociale il 12 Aprile 2011.
E per cominciare a fare il gusto sul disco qui di seguito alcune info su "Acqua in Bocca".


La Moranera


Dopo "Mediterraneo" Edizioni Etnoworld(2001), e "Scirocco da Sud" distribuzione Mosaic Music (2006), la discografia della Moranera si arricchisce di un terzo lavoro "Acqua in Bocca".

"Acqua in Bocca" nasce dall'esigenza di cristallizzare i temi sviluppati nello spettacolo multimediale della Moranera "Consumati" (2008), prodotto in compartecipazione con l'associazione Isola che C'è e con il contributo della Fondazione Cariplo, nell'ambito della promozione culturale di nuovi stili di vita orientati all'economia solidale.
Così come in "Consumati", "Acqua in Bocca" tratta di risparmio energetico e fonti rinnovabili, di finanza etica, di mercato critico e Gruppi d'Acquisto, e in particolare di tutela dell'acqua come ricchezza di tutti, pubblica e non mercificabile.
Nel disco questi argomenti vengono affrontati con la consueta solarità e leggerezza, nella solida tradizione "World" della Moranera.

Il titolo del disco pone sarcasticamente l'accento sul tema dell'acqua pubblica, mai come oggi d'attialità per il tentativo in corso di privatizzarne la distribuzione.

Da un punto di vista musicale "Acqua in Bocca", composto da 12 tracce inedite, è un viaggio senza confini tra sonorità e ritmi del West Africa e del Sud Italia, tra le scale orientali e atmosfere folk, tra Bahia e Cefalù, tra le valli ai piedi del Matchu Pitchu e la Val d'Intelvi.

In "Acqua in Bocca" non mancano le novità musicali.
Il contributo del clarinetto/sax del recente acquisto Pietro Bruno, musicista partenopeo di grande espressività e dal caloroso fraseggio mediterraneo.
La cantante Alessia Roversi. Con un timbro accattivante e il piglio determinato, vera novità per la Moranera, Alessia interpreta alcune canzoni oltre che a proporsi nei cori.

In "Acqua in Bocca" si ritrovano gli storici musicisti della Moranera: Stefano Santi voce e basso elettrico, Ivano Greppi chitarra elettrica classica fisarmonica e cori, Luca de Stefano percussioni mandolino e voce, Giorgio Miotto chitarre classica elettrica e Claudio Montagnoli batteria.

"Acqua in Bocca" verrà prodotto su supporto cd e, come ormai consuetudine, parte del ricavato delle vendite andrà all'associazione bresciana Donne per le Donne, che continuerà a curare i microprogetti nella comunità di villaggi Tanlilì del Burkina Faso, per conto della Moranera.
Uno scambio alla pari e non beneficienza questo, tra atmosfere musicali e cooperazione internazionale.

Ma accanto al lancio live del disco, verrà realizzato un lancio virtuale sulla rete con la pubblicazione di 6 eventi audio video.
E' infatti in corso la realizzazione di 6 video per altrettante canzoni del disco, che verranno pubblicati con cadenza mensile.
"Acqua in Bocca" diverrà quindi un evento multimediale su web che coinvolgerà film maker, grafici, illustratori, fotografi e danzatori, oltre che musicisti, segnando una nuova tappa nel percorso creativo della Moranera.

Ma Acqua in Bocca, non ditelo a nessuno...


LA MORANERA - www.moranera.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PerCorsi di Recitazione da Febbraio a Como

L'Ass. Luminanda
con il patrocinio
dell'Assessorato alle Politiche Giovanili di Como
presenta

PerCorsi di Recitazione

da Febbraio a Como

Un'occasione per esplorare il proprio talento artistico e avvicinarsi al mestiere dell'attore.
Un percorso in cui i partecipanti saranno guidati alla scoperta del proprio corpo,delle proprie capacità espressive e comunicative.


VIAGGIO NEL TEATRO
Laboratorio di teatro per ragazzi dai 14 ai 18 anni.

Durata da Febbraio 2011 a Giugno 2011
Frequenza 1 volta a settimana Orario dalle 17 alle 19
Luogo Spazio Polifunzionale c/o ex OOPP San Martino,via Castelnuovo n°1, Como.

IL CORPO IN SCENA - Dal movimento espressivo al Personaggio.
Percorso di recitazione over 18
Durata da Febbraio 2011 a Giugno 2011
due giovedì sera e un sabato pomeriggio del mese
Orario giovedì dalle 19.30 alle 22.30_ sabato dalle 15 alle 18
Luogo Spazio Polifunzionale c/o ex OOPP San Martino,via Castelnuovo n°1, Como.

-
I possessori della GiovaniComoCard potranno usufruire di uno sconto del 10%.
-

Tutti i programmi e i costi su http://luminandablog.blogspot.com/
Per le iscrizioni contattaci via email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Le iscrizioni chiuderanno al numero max di 12 partecpanti.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Tutte le attività di Luminanda le trovi sul nostro blog http://luminandablog.blogspot.com/

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ass_LuMinaNdA_
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.luminandablog.blogspot.com
On facebook: LumiNanda - Arte

Gianna Binda - Quel ramo del lago di Como... quello che ne resta

Non si riesce ad osservare tanta bellezza della natura senza venirne, intimamente, coinvolti. 
Amo la natura ed amo la mia città: Como.
Como è una cittadina fantastica o, perlomeno, lo era.
Si è infatti permesso che avvenisse lo scempio di un territorio, operato da una Amministrazione Pubblica carente, che lascia aperte varie interpretazioni riguardanti le motivazioni di un simile intervento che, nel corso degli anni, è diventato sempre più selvaggio: attrezzature varie, materiali e cantieri che rendono il posto, situato in una zona di grande passaggio turistico, squallido e imbarbarito dall'indecoroso degrado e dalla grave incuria.
A Como è nato un comitato di cittadini profondamente amareggiati da una gestione selvaggia della città, dal nome più che emblematico di “Giù la Giunta”: cittadini indignati dalla prepotenza, dall’arroganza e dall’incapacità dimostrate da questa Amministrazione.
Un libro verità che ci porta per l’ennesima volta nei meandri tristi e bui di una Pubblica Amministrazione sempre più dedita agli interessi e agli intrallazzi personali, denunciando pesanti ritardi e omissioni nella gestione del denaro pubblico.
Un duro attacco all’attuale Amministrazione, comprovato da lettere, esposti, documenti e foto rimasti a tutt’oggi inascoltati, così come inascoltati sono rimasti gli appelli e le richieste dei cittadini di Como.

Gianna Binda, da sempre sensibile ad una politica mirata a promuovere il bene del cittadino, evitando inutili sprechi di denaro pubblico, ha partecipato alla vita sociale e politica del territorio, candidandosi alle elezioni comunali di Como nel 2007 e alle elezioni politiche nel 2008. Questa è la sua terza pubblicazione in meno di due anni, a rimarcare il profondo impegno civile che da sempre la contraddistingue, così come le tante battaglie portate avanti in nome dell'onestà e della giustizia.

 

ISBN: 978-88-904613-8-5

Formato 15x21 - 90 pagine

Prezzo: Euro 12,90 - Spese di spedizione comprese.

Ebook - Prezzo: Euro 6,00 - Formato ePub e pdf.

http://www.pilade.it/Details.aspx?idproduct=4457&productname=Gianna+Binda+-+Quel+ramo+del+lago+di+Como...+quello+che+ne+resta

laboratori teatrali

Eccoci,


Siamo pronti con le attività per il 2011.
In allegato trovate la descrizione dei nuovi laboratori. 

Per qualsiasi altra informazione potete contattarci.

Un augurio per un nuovo anno intenso e felice.

a presto,
Ivana Franceschini
per Luminanda
http://luminandablog.blogspot.com/

161110: ricordiamoci questi signori

Cosa sia la giunta Bruni e a quanto ammonti il danno che reca alla città lo sappiamo già. Ricordiamoci questi "signori":

AUTONOMIA LIBERALE PER COMO (7)

PASTORE MARIO - Presidente del Consiglio

FRIGERIO PIERCARLO - Capogruppo

ANZI ANDREA

ARCELLASCHI ARTURO

BOTTONE LUIGI

BUONO PASQUALE

LIONETTI EMANUELE

che ci hanno fatto pagare inutilmente tre consigli comunali (circa 30000 euro), che hanno consentito alla giunta di proseguire con poco danno per loro ma tanto prevedibile per la città, che hanno dichiarato il falso in sede pubblica (le dirette dei consigli comunali sono visibili su internet) esprimendo richieste che non sono state accettate (ad esempio la riduzione del numero degli assessori), con la sola volontà di mantenere la poltrona e proporsi come ago della bilancia.

Ricordiamoci inoltre Aiani e Martinelli (Lega Nord) che da quanto apparso sui giornali locali pur criticando la giunta Bruni hanno obbedito alle indicazioni centrali del partito (da Roma ???) di sostenerla.

L'indignazione è massima per tutti noi. Fate girare le email.

Coordinamento del comitato spontaneo di cittadini "Giù la giunta"

Palcoscenico con il laboratorio "TEATRO E… LUCI E SCENE"

In allegato trovate anche il programma completo dell'iniziativa che inizierà
mercoledì prossimo 17 novembre 2010 - ore 16-18.30 Teatro Sociale di Como -
Palcoscenico con il laboratorio "TEATRO E… LUCI E SCENE", condotto da Lucio
Diana, Regista multimediale, scenografo, light designer, costumista,
grafico,videomaker, designer, pittore e scultore: competenze ed esperienze
multiformi e qualificate per trattare la funzione di scenografie e luci nello
spettacolo teatrale e i percorsi ideativi e di realizzazione, e il CV del
regista

Attraverso l’analisi di alcuni allestimenti si traccerà una panoramica, cercando
di toccare una serie di punti legati al tema della scenografia e delle luci:
Cosa s’intende con il termine “scenografia”, e quale rapporto ha con le luci...
Come nasce l’idea, qual è la relazione dello scenografo con il regista, l’autore
del testo, il costumista, il musicista, gli attori...
Qual è il rapporto tra scenografia, luci, nuove tecnologie...
Che cos’è necessario e cosa è superfluo in un allestimento...
Il teatro dello spazio e lo spazio del teatro...
Il corpo dell’attore come scenografiain movimento...
La scena-quadro ovvero la scena statica e la scena interagita dagli attori.

Vi aspettiamo!

PROVINCIA DI COMO
SETTORE CULTURA e POLITICHE PER LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DEI BENI
ARCHITETTONICI E ARTISTICI Servizio Cultura via Borgovico 148 22100 COMO tel.
031230209 Fax 031230211 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.provincia.como.it

Per informazioni su "PENNARELLI, Il TG fatto dai ragazzi"
scrivete a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"T'chal bai - Lasemela andà" premiato al MEIWEB - PIMPI Premio Italiano Musica Popolare Indipendente e i vincitori di FAENZA

 

Sempre attento alla musica popolare, il MEI ha istituito anche il PIMPI - Premio Italiano Musica Popolare Indipendente, a seguito della positiva esperienza di Terra di Musiche, la sezione dedicata alla musica folk, world ed etnica che aprirà con la consegna dei premi venerdì 26 novembre presso il Palazzo delle Esposizioni di Faenza.

 Ecco i premiati:

MIGLIOR PRODUZIONE ETNO / FOLK REVIVAL
1) RICCARDO TESI E MAURIZIO GERI "Sopra i tetti di Firenze. Omaggio a Caterina Bueno ex aequo con MIRCO MENNA & LA BANDA DI AVOLA "...e l'italiano ride" 

MIGLIOR PRODUZIONE TRADIZIONALE
1) ELENA LEDDA "Cantendi a Deus" 

MIGLIOR GRUPPO 
1) CANZONIERE GRECANICO SALENTINO

MIGLIOR AUTOPRODUZIONE
1) MUSICA SPICCIA per il cd "T'chal bai - Lasemela andà"

MIGLIOR ALBUM D'ESORDIO

1) HUMUS "Popular greggio"

Una segnalazione va particolare [...] per MUSICA SPICCIA "T'chal bai - Lasemela andà", secondi nella categoria MIGLIOR AUTOPRODUZIONE, per la bellezza del progetto solidale / didattico che coinvolge tanti giovanissimi.

http://www.meiweb.it/news/?id_news=512

http://www.audiocoop.it/news/?id_news=1482

http://www.musicapopolare.net/modules/news/article.php?storyid=754


--
http://www.myspace.com/musicaspiccia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.bauledeisuoni.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.