guarda i video su

pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2018
.
 
 
 
 

Violi (M5S Lombardia). Rider, problema va affrontato anche dalla Lombardia.

“Quello dei rider, dei cosiddetti lavoratori del gig economy, è un problema che va affrontato anche dal punto vista regionale. Oggi in Commissione antimafia il M5S presenterà un’osservazione al Piano Regionale Sviluppo di Regione Lombardia con l’obiettivo di prevenire il caporalato e ogni forma di sfruttamento sul lavoro. Ora, se consideriamo le condizioni in cui lavorano i rider delle più grandi aziende di food delivery, a cottimo, senza nessuna tutela, con i costi del mezzo di trasporto a proprio carico, al freddo glaciale d’inverno e sotto il sole cocente d’estate, non dovremmo considerare questo lavoro una forma di caporalato 4.0?”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia.
“’Normare’ questo lavoro non significa giustificare una pratica borderline, ma inserire tutte quelle tutele e quei meccanismi (ferie, contratti di lavoro subordinato) che renderebbero il lavoro legale e garantirebbero la dignità dei lavoratori, ed è in questa direzione che si sta muovendo il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio. Non ci faremo intimidire dalle minacce delle aziende che hanno scrupoli solo per i fatturati e mai per i diritti dei lavoratori. Anche in Lombardia stiamo pensando a una regolamentazione degli obblighi delle aziende verso i lavoratori, che non sono degli oggetti da prendere, spostare e sottopagare per offrire un servizio sotto costo, perché dove c’è un servizio sotto costo c’è sempre la dignità calpestata di un lavoratore”.

Migranti: incontro "Fuori Campo" - tutti presenti, ma le amminstrazioni latitano

IL 18 giugno 2018 nel foyer del Teatro Sociale a Como si è tenuta, a cura dell’Associazione Como Accoglie, la presentazione del Rapporto di Medici Senza Frontiere "Fuori Campo", una mappa di migranti e rifugiati esclusi dal sistema dell’accoglienza, frutto di un lungo lavoro di monitoraggio sui tanti insediamenti informali di migranti presenti nel nostro paese. 
Giuseppe De Mola, di Msn (curatore del rapporto), Nello Scavo (giornalista dell’Avvenire e corrispondente internazionale), don Giusto Della Valle (parroco di Rebbio), Beppe Menafra (Porta Aperta) e Valeria Gabaglio (Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti)  hanno offerto ai numerosi presenti spunti preziosi, informazioni e  testimonianze  sulla situazione sia internazionale che  locale, con riferimento anche al nostro territorio.
Sono intervenuti inoltre Alba Bonetti vicepresidente di Amnesty International Italia e Marco Gabaglio, medico comasco, che ha prestato servizio volontario sull’Aquarius nei primi mesi di quest’anno.
A fronte di tanto interesse manifestato dai presenti con numerosi interventi dobbiamo però rilevare la totale assenza dei rappresentanti delle istituzioni che non hanno ritenuto di prestare attenzione a una tematica così rilevante anche per la nostra città.
Siamo inoltre dispiaciuti per l’assenza degli organi di informazione locale, con l’eccezione  di Ecoinformazioni che ha dato copertura all’evento e diffuso  tutti gli interventi.
Un vero peccato aver privato il più vasto pubblico dei lettori e degli utenti del web e della televisione di un’occasione di approfondimento.

FP CGIL - preoccupazione per i lavoratori ANFFAS Rosa Blu

Preoccupazione da parte della funzione pubblica Cgil per i lavoratori della Rosa Blu, struttura gestita da Anffas. "Quattro mesi fa - spiega Fiorella Merlini - i lavoratori si sono rivolti a noi per avere informazioni: c'erano problemi di ritardi di pagamenti, ore in più rispetto al contratto e non sempre pagate, ferie arretrate non fruite. Abbiamo organizzato incontri e assemblee e, inoltre, sia il presidente sia il direttore generale ci hanno illustrato le complicazioni economiche.
A seguito di un nostro intervento, sono state risolte le questioni legate ai salari anche se, al momento, i dipendenti ricevono i soldi in ritardo e su due tranches. Noi abbiamo chiesto una verifica delle singole situazioni così da sapere, nel dettaglio, i problemi. Capiamo le difficoltà:  siamo però preoccupati per una situazione di difficoltà economica grave cui non si sa dove porterà".

Forte (M5S Lombardia) No all’educazione alla legalità fatta dai mafiosi. Inopportuna presenza di Fontana.

Ieri il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, con  l’Assessore regionale all’Istruzione Melania Rizzoli, ha partecipato a una giornata di riflessione sulla legalità,  alla scuola professionale Galdus di Milano, che prevedeva un confronto tra studenti e detenuti del carcere di Opera, condannati all'ergastolo per reati di mafia e camorra.
“Reputo inopportuno un progetto che ha portato detenuti per mafia in una scuola per un corso alla legalità.
Il confronto diretto con gli ergastolani rischia di far passare un messaggio sbagliato tra i giovani che hanno poca, se non nessuna, conoscenza critica del problema delle mafie. La mitizzazione televisiva del crimine, da questo punto di vista, non aiuta. È questo il motivo per cui la legalità è spiegata nelle scuole da magistrati o esperti.
Tra legalità e illegalità, con i detenuti per mafia in cattedra con alle spalle la fotografia di Falcone e Borsellino, si rischia di creare una sovrapposizione tra buoni e cattivi e confusione nei giovani che si stanno formando alla legalità.

Leggi tutto: Forte (M5S Lombardia) No all’educazione alla legalità fatta dai mafiosi. Inopportuna presenza di...

Frana di Argegno, Orsenigo (PD): “ANAS venga subito in commissione a spiegare e dare tempi certi”

“Arriva l’estate e sulla statale Regina la viabilità è ancora a senso unico alternato, un vero disastro per chi vive e lavora sul lago, la Regione deve intervenire al più presto”. Lo dice il consigliere regionale del PD Angelo Orsenigo dopo l’incontro tenutosi ieri tra Anas e la ditta che ha appaltato i lavori per ripristinare la normale circolazione sulla statale Regina colpita da una frana lo scorso settembre, circolazione che già abitualmente non è tra le più scorrevoli. “Ancora non sono stati definiti i modi e i tempi, nonostante le sollecitazioni di sindaco e prefetto – riferisce il consigliere dem – e nonostante la ditta debba concludere i lavori entro il prossimo 4 luglio”. “Chiederemo al più presto la convocazione, in commissione Territorio e Infrastrutture, di un’audizione con Anas, affinché ci dia maggiori ragguagli su tutte le situazioni critiche delle strade lombarde e ci dia tempi certi per la realizzazione delle opere iniziate” promette Orsenigo. “Ci vuole un censimento delle zone a rischio

Leggi tutto: Frana di Argegno, Orsenigo (PD): “ANAS venga subito in commissione a spiegare e dare tempi certi”

Camera del Lavoro di Como - Rapporto sintetico sulle attività della CGIL Como nel 2017

Accessi, Servizi di Tutela e tesseramento.
Stiamo attraversando una fase politica in cui tutti si interrogano sulle disuguaglianze e ad emergere è la richiesta di “protezione” da parte dei cittadini. Il sentimento prevalente è quello di chi vive con timore i mutamenti sociali di questo tempo che modificano radicalmente i sistemi produttivi e le relazioni sociali. La nostra convinzione è che aver indebolito le tutele sul Lavoro ha scaricato sulle spalle delle persone incertezze e fragilità.
Questo scenario lo rileviamo nelle attività che quotidianamente svolgiamo nelle nostre sedi territoriali.
Cambia la nostra fisionomia e si modifica la nostra platea di riferimento. Tra i nostri iscritti aumenta considerevolmente il numero di coloro che si rivolgono a noi perché hanno necessità di tutela individuale. Si tratta, cioè, di persone in difficoltà, che chiedono aiuto e decidono di aderire alla Cgil per percorsi di tutela individuale, per l’orientamento al nuovo mercato del lavoro. E’ un’attività nuova per noi, che occupa molte risorse umane e su cui investiamo molto. I nostri nuovi iscritti non sono, appunto, i cosiddetti “garantiti”.

Leggi tutto: Camera del Lavoro di Como - Rapporto sintetico sulle attività della CGIL Como nel 2017

PD Como - Cereghetti: “nel nostro programma capolinea in piazzale Frank e via Bellinzona senza corsia preferenziale”

Entra nel vivo della vicenda dello spostamento della fermata del bus a Ponte Chiasso anche il Partito democratico, per voce del segretario del Circolo Como Nord, Barbara Cereghetti. “La decisione di questa amministrazione comunale non può essere certo liquidata con un ‘vedremo’ o un ‘parlerò con chi di dovere e sistemeremo tutto’, come ha fatto il consigliere comunale di Fdi. La scelta è stata ben precisa e denota un totale disinteressamento della Giunta di centrodestra rispetto ai problemi del quartiere più a nord di Como”, dice Cereghetti.Per il Pd, il programma per Ponte Chiasso era radicalmente diverso: “Lo avevamo scritto nero su bianco e presentato durante la nostra campagna elettorale: il nostro progetto prevedeva lo spostamento del capolinea dei bus in piazzale

Leggi tutto: PD Como - Cereghetti: “nel nostro programma capolinea in piazzale Frank e via Bellinzona senza...

AltraComo redazione

Informazioni sul contatto

Indirizzo:
via Lissi 6
Como
22100
Email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AltraComo è un sito open source - una sorta di spazio pubblico, libero e non definito - dove, attraverso video, comunicati e agende virtuali, si dà spazio agli eventi del territorio comasco. Il progetto è gestito e coordinato da NOERUS, circolo ARCI nato nel 2000 come centro di vita associativa, autonomo, pluralista, apartitico, a carattere volontario, democratico e progressista senza finalità di lucro, con l’obiettivo principale di promuovere socialità e partecipazione e contribuire alla crescita culturale e civile dei propri soci e dell'intera comunità, realizzando attività culturali, ricreative, sportive e formative, nonché servizi

 

Como – PD - Lissi: “il consiglio comunale doveva condannare l’episodio. Ma non ci hanno ascoltati”

La maggioranza di centrodestra ha bocciato, nella seduta di consiglio comunale di ieri sera, la mozione del Pd sull’attacco xenofobo a Como senza frontiere. L’atto recitava: “Il consiglio comunale di Como esprime la più netta riprovazione e condanna dell’attacco ai principi di solidarietà, non violenza, antirazzismo e antifascismo che l’irruzione del 28 novembre 2017 rappresenta e la ferma solidarietà ai membri della rete Como senza frontiere per l’atto di aggressione subito. Impegna altresì il sindaco a farsi latore della presente mozione presso i responsabili della rete Como senza frontiere”.

Un simbolo, più che altro, ma dal significato profondissimo. Tant’è che di fronte alla scelta del sindaco Landriscina di astenersi, Patrizia Lissi, consigliera comunale del Pd che è intervenuta per presentare la mozione, ha “ringraziato il sindaco per aver disapprovato, durante l’intervento in Aula, questo grave episodio, ma ho anche chiesto che tutto il consiglio fosse unito nella condanna di questo fatto grave, per non permettere che rimanga l’idea che in questa città ci possa essere una tolleranza verso fatti del genere”.

Leggi tutto: Como – PD - Lissi: “il consiglio comunale doveva condannare l’episodio. Ma non ci hanno ascoltati”

COMO ACQUA: appello dei sindacati

Le organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil di Como fanno appello alla Provincia di Como, alle amministrazioni locali e alle forze politiche comasche affinché si sblocchi al più presto la vicenda riguardante la fusione e l'incorporazione delle società partecipate nel gestore unico del servizio idrico integrato “ Como Acqua”.
Le nostre organizzazioni hanno condiviso il percorso di creazione di Como Acqua, chiedendo garanzie occupazionali e l'istituzione di un tavolo per la definizione di un accordo quadro per la gestione dei lavoratori che confluiranno o “avrebbero dovuto confluire” in Como Acqua, condividendo anche un cronoprogramma che prevedeva le fusioni delle società entro dicembre 2017.
Il voto del 15 novembre ha improvvisamente bloccato il processo di fusione gettando, di fatto, nell'incertezza il futuro dell'acqua pubblica comasca e il futuro occupazionale di 153 lavoratori.
È necessario che tutte le parti in causa agiscano in maniera univoca e collaborativa al fine di salvare la gestione pubblica dell’acqua e, al contempo, evitare che le pesanti sanzioni comunitarie si scarichino sul territorio, scongiurare il pericolo che l'acqua finisca nelle mani dei privati.

Leggi tutto: COMO ACQUA: appello dei sindacati

24 novembre sciopero studentesco. Il Prc/SE Lombardia a fianco delle studentesse e degli studenti in lotta per una scuola della Costituzione

Giovanna Capelli, responsabile scuola della Segreteria Regionale del Prc/SE Lombardia ha dichiarato: «Domani gli studenti e le sudentesse italiane si mobiliteranno con manifestazioni e iniziative di piazza per rappresentare nello spazio pubblico  il loro disagio personale e il loro punto di vita politico verso  un sistema scolastico completamente in dissesto, colpito  dalla legge della cosiddetta «Buona Scuola « nella sua funzione costituzionale  di strumento per la promozione della uguaglianza .

Infatti da soggetti del diritto allo studio e al sapere  gli studenti sono stati trasformati in clienti di offerte formative parcellizzate di Istituti in competizione reciproca, gestiti in modo privatistico dal Dirigente menager, che marginalizza la centralità della didattica e delle finalità pedagogiche della istruzione pubblica.

L’alternanza scuola lavoro è la rappresentazione simbolica di questa trasformazione subalterna al mercato: addestra studenti e studentesse ad essere forza lavoro senza diritti, a entrare docilmente nel meccanismo della flessibilità, della precarietà, al comando del capitale. E’ un assaggio del futuro a cui la globalizzazione neoliberista li avvia.Non a caso la legge di stabilità 2018 non aumenta il finanziamento al diritto allo studio e alla istruzione e invece incrementa gli incentivi alle aziende che saranno disponibili ad accogliere gli studenti della alternanza scuola lavoro .I soldi ci sono per banche ed aziende non per gli studenti e gli insegnanti e per l’ edilizia scolastica.

Leggi tutto: 24 novembre sciopero studentesco. Il Prc/SE Lombardia a fianco delle studentesse e degli studenti...

Una Mostra a fumetti per ricordare le “Vittime di mafia”

Nell’ambito della Rassegna “5 colpi alla ‘ndrangheta”, allestita una mostra itinerante tra Arosio, Carugo, Inverigo, Lurago e Mariano
Una Mostra a fumetti per ricordare le “Vittime di mafia”
A ricordo di Falcone, Borsellino e altri caduti sotto i colpi delle mafie
AROSIO - CARUGO - INVERIGO - LURAGO - MARIANO C.SE (CO) – Una mostra di graphic novel dal titolo “Vittime di mafia - 5 vite cadute nella lotta alla criminalità organizzata”.
La Mostra intende raccontare, attraverso il linguaggio del romanzo a fumetti, la storia di 5 protagonisti della lotta alle mafie, caduti per mano della stessa criminalità organizzata: Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato, Mauro Rostagno e Lea Garofalo.
Ma l’intento è anche un altro, come dichiarano proprio gli organizzatori della mostra: “La Mostra vuole ricordare tutte le vittime delle criminalità. Infatti molte altre persone, più o meno “famose”, sono state assassinate dalla criminalità organizzata. Altre hanno subìto violenze, intimidazioni, minacce. Tra queste anche semplici cittadini che si sono opposti alle mafie o non hanno voluto cedere ai soprusi della criminalità”.

Leggi tutto: Una Mostra a fumetti per ricordare le “Vittime di mafia”

Servizio di consegna pacchi poste italiane in tilt, cittadini infuriati per il disservizio

Federconsumatori Como sta raccogliendo denunce di cittadini esasperati dal mancato ricevimento di pacchi inviati attraverso gli sportelli di Poste Italiane.La causa del pesante e prolungato disservizio è lo sciopero in corso da settimane dei lavoratori dipendenti di cooperative cui la SDA Courier, controllata da Poste Italiane, appalta i servizi di consegna pacchi per Poste Italiane  oltre che per Amazon.
 La mobilitazione dei lavoratori che continua da settimane, ha determinato la congestione della filiera della distribuzione con disagi pesantissimi per i consumatori che sono in attesa di ricevere i loro pacchi e non hanno notizie sulle tempistiche di consegna.

Leggi tutto: Servizio di consegna pacchi poste italiane in tilt, cittadini infuriati per il disservizio

Successo per la prima edizione della “Fiera della Canapa” ad Erba

Circa mille persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”
Il parco di Villa Amalia ha ospitato gli stand e le conferenze sulla cannabis sativa

ERBA (CO) – Circa mille persone hanno visitato la prima edizione della “Fiera della Canapa”, tenutasi domenica 2 luglio a Villa Amalia di Erba, organizzata dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”.
Al mattino molto interesse ha riscosso la conferenza-dibattito dal titolo “Cannabis sativa: coltivazione e usi, per un’economia e un ambiente puliti”, cha ha visto gli operatori del settore (associazioni dei canapai, agricoltori e imprenditori), confrontarsi con gli amministratori pubblici e coi politici, in primis sull’applicazione della legge nazionale votata dal Parlamento a dicembre 2016. Apprezzati, tra gli altri, gli interventi della dott.ssa Nicoletta Ravasio del CNR, e di Margherita Baravalle di Assocanapa.

Leggi tutto: Successo per la prima edizione della “Fiera della Canapa” ad Erba