guarda i video su

 


pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2017
.
 
 
 
 

Il Comune di Tremezzina (CO) è stato recentemente insignito di un importante riconoscimento, nell’ ambito del concorso nazionale “100 mete d’Italia”

Il Comune di Tremezzina (CO) è stato recentemente insignito di un importante riconoscimento, nell’ ambito del concorso nazionale “100 mete d’Italia”,  per essersi distinto, nel 2017, nella valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale.  La premiazione è avvenuta al Senato, nella prestigiosa cornice della sala Koch di Palazzo Madama alla presenza di illustri personalità del mondo delle istituzioni e della cultura, che hanno anche contribuito alla selezione delle 100 mete, suddivise in 10 per ciascuna categoria per la quale si potevano candidare esperienze e progetti realizzati negli ultimo anni. Le dieci categorie erano costituite da
  1. valorizzazione della ricchezza agroalimentare.
  2. rispetto delle tradizioni popolari ed enogastronomiche.
  3. valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale.
  4. valorizzazione del comparto produttivo.
  5. ricostruzione in seguito a calamità naturali.
  6. promozione della legalità, dell'innovazione  e della trasparenza.
  7. per aver incoraggiato l’attività sportiva e artistica attraverso l’istituzione di manifestazioni e gare, in alcuni casi anche investendo sulla costruzione delle infrastrutture necessarie.
  8. politiche di tutela ambientale, pianificazione urbanistica, efficienza energetica, migliorando la qualità della vita dei cittadini.
  9. valorizzazione delle aree verdi, la bellezza e l’autenticità del borgo antico.
  10. attività sociali rivolte a famiglie, anziani e disabili e per aver favorito l’integrazione.
Nel corso dell’evento è stato presentato il volume dedicato alle 100 mete selezionate.
Leggi tutto: Il Comune di Tremezzina (CO) è stato recentemente insignito di un importante riconoscimento, nell’...

Mauro Guerra: “Approvato in Tremezzina odg a sostegno della riunificazione del Lago di Como in un unico Ente territoriale di area vasta”

(Tremezzina, 22 febbraio 2016) “Abbiamo approvato un odg volto a ribadire con forza nei tavoli istituzionali di confronto e in tutte le sedi opportune, la necessità che ogni riorganizzazione territoriale conseguente al superamento delle Province con il nuovo Ente territoriale di area vasta parta dall’assunto di tenere unito tutto il territorio del lago di Como e delle sue valli, attualmente diviso tra la Provincia di Como e quella di Lecco”. Lo dichiara il Sindaco di Tremezzina Mauro Guerra dando conto dell’esito del consiglio comunale svoltosi nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, 19 febbraio 2016, in cui all’unanimità è stato approvato un ordine del giorno per l’individuazione dei confini del nuovo Ente territoriale di area vasta, il cui testo verrà a breve trasmesso a Regione Lombardia quale primo rilevante segnale di indirizzo politico-amministrativo proveniente dal territorio.   

“Siamo infatti convinti – spiega il primo cittadino di Tremezzina - che la base da cui partire nella realizzazione del nuovo ente territoriale destinato a sostituire le attuali Province, non possa che essere  quella di tenere conto prima di tutto delle reali esigenze e specificità dei territori dell’intero lago di Como e delle sue valli e, di conseguenza, di muovere dall’unità del Lago di Como”.

“Crediamo infatti che nella scelta in atto del nuovo assetto territoriale da comporre sia importante e abbia un fondamento logico preminente tenere principalmente in considerazione l’oggettiva unitarietà e omogeneità geografica, morfologica, ambientale dell’intero bacino del lago di Como; i forti legami storici, sociali, e culturali che caratterizzano queste zone; il ruolo propulsivo, di pregio che il Lago di Como ha e può avere nell’ulteriore rilancio del tessuto economico locale anche a livello internazionale; nonché la perfetta aderenza delle funzioni fondamentali di competenza attribuite dalle specifiche norme di legge alla composizione del lago e delle zone limitrofe quale ente territoriale di area vasta. Tutti elementi che tenuti insieme, permettono sia di gestire al meglio le risorse di un territorio dotato di ampie potenzialità attrattive, riferite in particolar modo, ma non solo, al settore turistico, riconosciute ormai da tutto il mondo, in grado di esercitare un’azione fondamentale in favore dello sviluppo sociale ed economico anche delle zone limitrofe che andrebbero a comporre la nuova area vasta; sia di garantire un governo unitario delle funzioni sul territorio del lago di Como e delle valli”. 

Leggi tutto: Mauro Guerra: “Approvato in Tremezzina odg a sostegno della riunificazione del Lago di Como in un...

VARIANTE TREMEZZINA, Guerra e Braga (PD): "Confermato e messo in sicurezza il finanziamento statale per la Variante della Tremezzina"

(Roma, 20 gennaio 2016) “Con l'approvazione alla Camera della legge di conversione del decreto legge n. 185/2015 viene meno il pericolo che, a causa dell'allungarsi dei tempi della definizione delle procedure riguardanti l'approvazione definitiva  del progetto, l'appalto e la cantierabilità dell'opera,  possano essere revocate le risorse finanziarie per 210 milioni di euro stanziate dallo Stato per la realizzazione della Variante della Tremezzina sulla statale 340 Regina”. Lo dichiarano i deputati comaschi Mauro Guerra e Chiara Braga.

“Di fatto e di diritto, ora – chiariscono i due esponenti  del PD” - il combinato disposto dalle norme previste dal decreto legge "sblocca Italia" e dai provvedimenti che lo hanno seguito sino a quello ora approvato,  offre tempo sino al 2018 per giungere a  cantierare l'opera senza perdere il finanziamento.

“Grazie a questa norma – concludono - prevista dal Governo, ora approvata definitivamente dal Parlamento, e che raccoglie anche le richieste e sollecitazioni che abbiamo formulato in questi mesi, vi sono quindi le condizioni per proseguire il lavoro volto a consentire di superare le criticità emerse nel percorso di condivisione ed approvazione del progetto definitivo”.

"Natale Partigiano" l'anno dopo.

Cari soci ed amici,
 
è con grande piacere e soddisfazione che vi informo che la nostra richiesta all'Amministrazione Comunale Tremezzina di mettere una nuova lapide per il Partigiano Andrea Colombo che  ricordasse il luogo e la data del suo sacrificio, è stata esaudita.
Questa mattina, giorno dell'anniversario della Battaglia avvenuta nel 44 sopra al Santuario della Madonna del Soccorso, è stata apposta la nuova lapide.
Oggi provvederò, a nome di tutti coloro che parteciparono al ricordo dell'anno scorso, a ringraziare l'Amministrazione e a collocare un mazzo di fiori sul posto, in attesa di organizzare qualcosa di collettivo.
In allegato trovate la foto della lapide scattata da me poco fa.
Colgo l'occasione per augurare a tutti voi un felice nuovo anno!
A presto
Lella

M5S Lombardia. Tremezzina, Buffagni: “gli appelli e le megaopere non risolvono il problema”

L’Assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte ha fatto appello al Governo perché versi la sua quota per la variante Tremezzina e promesso che con enormi “sacrifici” la Regione farà la sua parte.
 
Stefano Buffagni, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia, dichiara: “Dall'assessore Sorte arrivano gli stessi appelli dell’ex assessore Del Tenno. Sono richieste che non risolvono i problemi della Tremezzina su cui bisogna assolutamente cambiare strategia, finirla con le megaoperee ascoltare finalmente  i laghée. Non è bastato l'esempio delle paratie a Como o della Pedemontana realizzata con ingenti esborsi pubblici ed ora accessibile a costi folli?
Da subito si può "alleggerire" quel tratto di strada che crea infiniti disagi ai cittadini: con il 10 per cento delle risorse ipotizzate per l’opera faraonica si potrebbe investire nell'allargamento della strada nei punti critici, si potrebbe garantire risorse per una navigazione puntuale realmente efficiente, offrire un trasporto merci sensato e implementare il trasporto pubblico con bus adeguati a passare agilmente su quelle strade”.

M5S Lombardia. Tremezzina. Basta illudere la gente

“E’ ora di finirla con false illusioni ai laghèe, la variante della Tremezzina non si farà”, così Stefano Buffagni, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Lombardia commenta le polemiche tra Maroni e il Governo sullo stanziamento di 210 milioni di euro per l’opera a fronte dei 330 necessari.

“In tempi non sospetti avevamo detto che non esistevano risorse per il progetto faraonico. Ora la Tremezzina tornerà a essere un argomento di propaganda elettorale con un infinito rimbalzo di accuse tra Maroni e il Governo del Pd e di Ncd su chi deve trovare i fondi. E’ tutto fumo negli occhi e intanto il tempo passa e i disagi per i cittadini che percorrono la statale continuano. Possibile che non si possa agire, con il 10 per cento delle risorse ipotizzate per l’opera, investendo su quello che si può fare nell’immediato come allargare la strada che già c’è nei punti critici, garantire risorse per una navigazione puntuale efficiente, offrire un trasporto merci sensato e implementare il trasporto pubblico. Vogliamo incominciare da qui? Certo sarebbe una politica utile ai cittadini e non agli speculatori, quella politica che a Maroni e il Pd proprio non riescono a mettere in pratica”, conclude Buffagni.

Leggi tutto: M5S Lombardia. Tremezzina. Basta illudere la gente

M5S - Tremezzina: Basta propaganda, trovare soluzioni percorribili - impatterebbe pesantemente sull’ambiente

Il Movimento 5 Stelle Lombardia ha chiesto, nel corso del Consiglio regionale di ieri, di eliminare la richiesta alla giunta di recepimento dei finanziamenti per la variante della Tremezzina.

Stefano Buffagni, consigliere del Movimento 5 Stelle, dichiara: “Per l’opera, come abbiamo già avuto modo di denunciare, non ci sono i fondi e da tempo chiediamo una revisione del progetto che impatterebbe pesantemente sull’ambiente. I partiti continuano a promettere ai cittadini, con mozione o atti di indirizzo, che troveranno finalmente una soluzione che non c’è per la Statale Regina: 330 milioni di euro per aprire la montagna con una galleria non servono e non li troveranno”.

Leggi tutto: M5S - Tremezzina: Basta propaganda, trovare soluzioni percorribili - impatterebbe pesantemente...

Comunicato stampa. Tremezzina, siamo ormai alla farsa: si interpellino i laghèe!

PD e PdL si sono scontrati sul reperimento di risorse per la variante Tremezzina, un progetto da almeno 330 milioni di euro che impatterebbe pesantemente sull’ambiente con una galleria di oltre sette chilometri. Entrambi i partiti giudicano l’opera strategica e urgente, nonostante siano numerose le proposte alternative dei cittadini interessati dall’alleggerimento del traffico sulla statale.

Stefano Buffagni, consigliere regionale M5S Lombardia, dichiara: “Siamo ormai alla farsa. L’Assessore regionale ai trasporti del Pdl Del Tenno chiede di reperire risorse per aprire la montagna con una galleria a Roma, mentre gli onorevoli comaschi del PD, chiedono denaro all’Assessore e a Regione Lombardia. Per fortuna a Roma Governano insieme. Le persone che vivono nella zona restano del tutto inascoltate. Noi siamo con i laghée”.

Leggi tutto: Comunicato stampa. Tremezzina, siamo ormai alla farsa: si interpellino i laghèe!

VARIANTE TREMEZZINA – Braga e Guerra (PD) -: “Presentata nota al Tavolo per la Competitività di Como.

VARIANTE TREMEZZINA – Braga e Guerra (PD) -: “Presentata nota al Tavolo per la Competitività di Como. Regione Lombardia si adoperi per inserire la variante, priorità infrastrutturale per Como e la Lombardia, nell’Intesa generale quadro”


(Como, 11 novembre 2013) In una nota presentata questa mattina durante il previsto incontro del Tavolo per la Competitività e lo Sviluppo di Como i deputati democratici Chiara Braga e Mauro Guerra hanno segnalato “l’opportunità di far pervenire a Regione Lombardia, anche per il tramite dei propri rappresentanti, un sollecito al perfezionamento dell’Intesa generale quadro e al contestuale inserimento della variante della Tremezzina tra le infrastrutture di preminente interesse regionale, così come già indicato nell’Accordo di Programma Quadro e nel Piano Regionale di Sviluppo”.

Leggi tutto: VARIANTE TREMEZZINA – Braga e Guerra (PD) -: “Presentata nota al Tavolo per la Competitività di...

Si è tenuto ieri a Argegno, in provincia di Como, l’incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle dal titolo"Variante Tremezzina, viabilità, trasporto".

Il Consigliere regionale Stefano Buffagni è intervenuto esprimendo perplessità sul progetto preliminare dell’infrastruttura che vedrebbe collegare Argegno e Griante con una strada di quasi 10 chilometri di cui 7 e mezzo in galleria.

“Prima di dare il via a un’opera faraonica come quella ipotizzata – ha sostenuto il consigliere – è necessario informare con estrema chiarezza i cittadini sul progetto, sull’impatto che ha sull’ambiente, sulle ricadute sul territorio e immaginare anche  soluzioni alternative. Sono gli abitanti della sponda ovest del lago che devono esprimere direttamente il loro orientamento, non ha senso che per un’opera così impattante le scelte vengano prese e calate solo dall’alto. E’ poi necessario tenere i piedi per terra. Si parla dagli anni Ottanta di aprire la montagna con una galleria al costo di almeno 330 milioni di euro e questi soldi in Regione non ci sono”.

Luca Ceruti, consigliere comunale di Como del Movimento 5 Stelle “I tempi di consegna dell’opera sono vaghi e la manutenzione andrebbe a incidere ogni anno con ulteriori costi. Si parla di un cantiere che durerà quindici o 20 anni e i tempi potrebbero anche dilatarsi di molto. Il turismo, e gli abitanti della zona soffriranno enormi disagi. E’ necessario informare i cittadini su altre possibilità”.

Leggi tutto: Si è tenuto ieri a Argegno, in provincia di Como, l’incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle...

Tremezzina, i cittadini meritano risposte concrete e non slogan

di Lombardia 5 Stelle

Come promesso abbiamo incontrato ieri cittadini, attivisti e assessori coinvolti direttamente nella ricerca di una soluzione per gli intollerabili ingorghi sulla statale Regina.

Nonostante le vaghe dichiarazioni di Maroni che, nei giorni scorsi, ha promesso di trovare, senza però dire in quali tempi e dove, il denaro per la variante della Tremezzina, la realtà è che le risorse in regione non ci sono o sono impegnate in altre speculazioni.

Leggi tutto: Tremezzina, i cittadini meritano risposte concrete e non slogan

Tremezzina, decidano i cittadini. Lettera a "La Provincia"

user-pic
Abbiamo letto con interesse il vivace e importante dibattito relativo alla variante della Tremezzina.

Al di là dei titoli altisonanti, come portavoce e consiglieri eletti di Movimento 5 Stelle in Regione Lombardia ci teniamo a sottolineare che quel voto contrario all'inserimento nel piano regionale di sviluppo della variante voleva essere un segnale chiaro di diffidenza del Movimento 5 Stelle a quella che è solo una promessa, l'ennesima ai cittadini, del Consiglio regionale e dei partiti.

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/lombardia/2013/07/tremezzina-decidano-i-cittadini-lettera-a-la-provincia.html

VARIANTE TREMEZZINA - Braga-Guerra (PD): "Positiva la sottoscrizione dell'accordo sulla Tremezzina"

(COMO, 06 FEBBR 2013) Questa mattina a Como è stato firmato il secondo atto aggiuntivo alla convenzione tra Ministero delle Infrastrutture, Regione Lombardia, Provincia di Como, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Como e Anas, che prevede il proseguimento dell’iter progettuale con la redazione del progetto definitivo per l’appalto integrato della Variante alla Tremezzina, lungo la strada statale 340 “Regina” in un unico lotto, da Colonno a Griante.

Leggi tutto: VARIANTE TREMEZZINA - Braga-Guerra (PD): "Positiva la sottoscrizione dell'accordo sulla Tremezzina"