guarda i video su

 


pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2017
.
 
 
 
 

Successo per la Rassegna contro le mafie "5 colpi alla 'ndrangheta"

Si è conclusa la Rassegna sulle mafie, organizzata dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” con i Comuni e le Biblioteche di Arosio, Carugo, Inverigo, Lurago e Mariano

La conclusione del Proc. Piacente: “Non basta la Magistratura, tutti dobbiamo impegnarci per combattere le mafie”

per il video della serata clicca sulla foto -
INVERIGO - AROSIO - CARUGO - LURAGO - MARIANO C.SE (CO) – “Non basta l’intervento della Magistratura, tutti dobbiamo impegnarci per combattere le mafie”; e ancora: “Vittime di mafia ve ne sono, ma nel nostro territorio esiste anche molta omertà. Si può inoltre dire che la vera vittima della criminalità organizzata è la comunità intera”. E’ questo, in estrema sintesi, il senso dell’intervento pronunciato dal Procuratore Capo di Como, dott. Nicola Piacente, in occasione dell’incontro finale della Rassegna sulle mafie "5 colpi alla 'ndrangheta". Davanti ad un pubblico numeroso e interessato, riunitosi nel Piccolo Teatro di S. Maria di Inverigo, il procuratore Piacente ha ricordato le azioni della Magistratura a contrasto della presenza mafiosa in provincia di Como (anche in riferimento alle recenti inchieste giudiziarie che hanno interessato Cantù), allargando lo sguardo anche alle dinamiche della criminalità organizzata a livello nazionale ed internazionale.

Nel complesso la Rassegna "5 colpi alla 'ndrangheta" ha riscosso molto interesse e partecipazione: durante i cinque incontri itineranti (tenutisi nell’ordine a Lurago d'Erba, Carugo, Mariano Comense, Arosio e, appunto, Inverigo) si è discusso in particolare dell’impegno diretto dei cittadini e dei comuni nella lotta alle mafie. Infatti il filo conduttore è stato proprio il tema: “Sconfiggere le mafie. Ognuno di noi può fare qualcosa”. La Rassegna è stata organizzata dal Circolo Ambiente "Ilaria Alpi", in collaborazione con i Comuni e le Biblioteche di Arosio, Carugo, Inverigo, Lurago d'Erba e Mariano Comense.

Leggi tutto: Successo per la Rassegna contro le mafie "5 colpi alla 'ndrangheta"

Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” torna a criticare i lavori in atto sul fiume Lambro, in località Fornacette

Inverigo: Lambro quasi in secca, ma si cementifica contro gli ... allagamenti!
Gli ambientalisti: “Opere inutili e dannose, i fiumi non devono essere toccati!”
INVERIGO (CO) –  “Il Lambro da mesi è quasi in secca, ma proseguono i lavori di cementificazione contro gli … allagamenti!”.  Evidenziando questo amaro paradosso, il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” torna a criticare i lavori in atto sul fiume Lambro in località Fornacette  per la realizzazione dell'area di laminazione.Commentano gli ambientalisti: “In queste settimane è possibile vedere il Lambro ridotto a un rigagnolo, la colpa è delle mancate precipitazioni degli ultimi mesi (nemmeno le piogge dello scorso fine settimana hanno aumentato la portata idrica del fiume): la condizione del fiume è di per sé grave, ma sicuramente appesantita dai lavori di realizzazione della vasca di laminazione e in particolare della chiusa in cemento, in località Fornacette di Inverigo”.   

Leggi tutto: Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” torna a criticare i lavori in atto sul fiume Lambro, in località...

Il Circolo Ambiente Ilaria Alpi col gruppo scout di Cantù alla scoperta del territorio

Domenica 12 marzo si è svolta una visita itinerante tra frazione di Fabbrica Durini e la Valsorda
Il Circolo Ambiente col gruppo scout di Cantù alla scoperta del territorio
Visita nel PLIS "Zoc del Peric", riqualificato grazie ai Campi di volontariato internazionale
ALZATE BRIANZA (CO) – Con gli scout alla scoperta del territorio, tra scempi urbanistici e siti di rilevanza ambientale. Sono questi i contenuti della visita itinerante in bicicletta che si è svolta domenica 12 marzo, quando il Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" ha accompagnato il gruppo scout di Cantù nella zona compresa tra la frazione di Fabbrica Durini e la Valsorda.
Dopo un prima visita alla sede del Circolo Ambiente, sita proprio a Fabbrica Durini, gli ambientalisti hanno accompagnato gli scout nella Valsorda, in territorio di Inverigo, dov'è chiaramente visibile il contrasto paesaggistico e ambientale di una (ex) bellissima valle devastata dalla bruttissima distesa di capannoni. Proprio nelle scorse settimane il Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" ha presentato al comune di Inverigo, insieme ad altre associazioni ambientaliste del territorio, l’opposizione alla costruzione di tre nuovi capannoni industriali in Valsorda.

Leggi tutto: Il Circolo Ambiente Ilaria Alpi col gruppo scout di Cantù alla scoperta del territorio

Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” -Inverigo: la vasca di laminazione sul Lambro è uno scempio ambientale!

Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” denuncia i lavori in atto sul fiume Lambro, in località Fornacette
Inverigo: la vasca di laminazione sul Lambro è uno scempio ambientale!
Roberto Fumagalli: “Basta opere che deturpano l'ambiente, occorre gestire diversamente il territorio”

INVERIGO (CO) –  "La vasca di laminazione in corso di realizzazione sul fiume Lambro a Inverigo è uno scempio ambientale!".  Così il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” critica i lavori in atto in località Fornacette [vedasi foto allegate] per la realizzazione dell'area di laminazione nella cosiddetta area Victory.
L’intervento, finanziato dalla Regione Lombardia e commissionato dal Parco Valle Lambro, così viene presentato sul cartello che indica i lavori in corso:  <<Opere di regolazione delle portate previste nell'intervento "Area di laminazione di Inverigo - Interventi idraulici di riqualificazione fluviale nei territori di Inverigo, Nibionno, Veduggio con Colzano">>.

L'associazione ambientalista, da sempre attenta al fiume Lambro, denuncia l'impatto dei lavori di escavazione sul corso d'acqua.  Dichiara Roberto Fumagalli, presidente del Circolo Ambiente: “Le opere di regolazione dell’area di laminazione rischiano di essere più dannose che utili, le escavazioni vicino all'alveo del fiume possono deturpare irrimediabilmente la naturalità dei luoghi!  Secondo noi, il potenziale rischio determinato dalle alluvioni si risolve con altri approcci, ovvero senza costruire nessuna opera o escavazione lungo i fiumi. Ad esempio occorre liberare le aree di esondazione naturale dei corsi d'acqua da altre opere eseguite dall'uomo. Piuttosto che progettare opere invasive, occorre anzitutto rivedere i piani urbanistici di tutti i comuni lungo l'asta del Lambro (dalle sorgenti fino a Monza e oltre), che nei loro PGT dovrebbero prevedere l’assoluta inedificabilità in tutte le aree di esondazione naturale del fiume, cioè per almeno 100 metri dalle rispettive sponde!”.

Leggi tutto: Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” -Inverigo: la vasca di laminazione sul Lambro è uno scempio...

richiesta adesione a Rassegna sulle mafie - ottobre 2016 zona Inverigo

Gentile associazione/gruppo/comitato

   la nostra associazione Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" in collaborazione con le Biblioteche comunali di Arosio, Carugo, Inverigo e Lurago d'Erba, sta organizzando per il prossimo mese di ottobre una Rassegna sulle mafie (sulla scorta del successo dell'edizione del 2015) composta da 4 incontri pubblici (nei 4 comuni citati):
- proiezione del film "Anime nere"
- presentazione del libro "Le Tre Notti dell'Abbondanza", con la presenza dell'autrice Paola Cereda
- incontro pubblico sui beni confiscati alle mafie in prov. di Como
- incontro pubblico con il magistrato Walter Mapelli 

La Rassegna ha come obiettivo quello di denunciare le conseguenza della presenza e dell'infiltrazione delle mafie, ed in particolare della 'ndrangheta, nelle comunità. 
Il fenomeno mafioso, da anni, non è solo limitato al Sud, ma da ormai decenni è presente anche al Nord, in particolare in Lombardia e in Brianza. Uno degli incontri è inoltre dedicato all'approfondimento sui beni confiscati alle mafie in provincia di Como.

Alla luce di quanto sopra,
vi chiediamo se la vs. associazione/gruppo/comitato  è interessata/o ad aderire alla Rassegna. Aderire significa sostenere e impegnarsi a diffondere l'iniziativa ai vs. associati/contatti, tramite volantini e/o email e tramite vs. eventuale sito web; si precisa che non vi sono spese per voi, in quanto i costi dell'iniziativa saranno interamente sostenuti dal ns Circolo e dalle Biblioteche.

In caso affermativo, vi chiediamo di rispondere a questa email (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) specificando la vs. adesione e inviandoci un eventuale logo che (se possibile) verrà riportato all'interno della locandina/volantino, di cui alleghiamo una bozza. 

Leggi tutto: richiesta adesione a Rassegna sulle mafie - ottobre 2016 zona Inverigo

MANUFAT INVERIGO , Mauro Guerra e Chiara Braga in contatto con il sottosegretario Bellanova

 

  (Roma,15 ottobre 2014) “Le scriviamo per segnalare una gravissima situazione che interessa circa 60 lavoratrici e lavoratori della Manufat di Inverigo in provincia di Como, e le loro famiglie”. Si apre così la lettera inviata dai deputati comaschi del Partito Democratico MauroGuerra e Chiara Braga al sottosegretario di Stato al Lavoro e alle Politichesociali, l’on. Teresa Bellanova, l’8 ottobre scorso, per “rappresentare l’urgenza e la drammaticità” della vicenda del maglificio di Inverigo, dichiarato fallito nel novembre del 2011, e sollecitare così un intervento risolutivo tale da “poter dare alle lavoratrici e ai lavoratori della Manufat una risposta concreta a sostegno del reddito e per le prospettive di futuro produttivo e occupazionale”.

 

Leggi tutto: MANUFAT INVERIGO , Mauro Guerra e Chiara Braga in contatto con il sottosegretario Bellanova