guarda i video su

 


pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2017
.
 
 
 
 

Illustrata al Pirellone l’idea del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” per l’uso agricolo e orto didattico sul terreno confiscato

Terreno confiscato a Caslino d’Erba: la proposta di uso agricolo presentata in Regione
Il sindaco di Caslino ha annunciato che a breve uscirà il bando
CASLINO D’ERBA (CO) – E’ stata presentata giovedì 23 marzo in Regione la proposta per l'uso agricolo del terreno confiscato di Caslino d’Erba, finalizzato all’attivazione della  coltivazione agricola biologica e di un orto didattico.
Il progetto è stato illustrato da Roberto Fumagalli, presidente del Circolo Ambiente "Ilaria Alpi", al Pirellone davanti alla  Commissione Antimafia del Consiglio Regionale e al Comitato per la legalità (quest’ultimo presieduto dal prof. Nando Dalla Chiesa), che hanno selezionato la proposta tra le 15 migliori idee per il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità in Regione Lombardia.
Si ricorda che la proposta dagli ambientalisti prevede 2 usi per il terreno confiscato: su una porzione più grande, l'uso agricolo del terreno per la coltivazione agricola biologica di prodotti tipici locali; su una parte meno estesa, l’avviamento di un orto didattico, col coinvolgimento delle scolaresche del territorio. Tutto il progetto dovrà comunque avere un carattere non profittevole, in cui appunto deve prevalere la finalità sociale dell’intervento.
Durante la presentazione Fumagalli ha illustrato le quattro finalità del progetto:  
-    Attivare la coltivazione agricola biologica, nel rispetto della natura, preferibilmente di prodotti tipici del territorio.
-    Coinvolgere nel lavori di coltivazione comunità o cooperative sociali, rispettando le finalità “sociali” imposte dalla legge sull’utilizzo dei beni confiscati.
-    Coinvolgere le scolaresche nell’orto didattico, illustrando a fini pedagogici sia la coltivazione di prodotti tipici, sia l’uso di un bene confiscato alla criminalità.  
-    Conservare l’attuale destinazione agricola e naturale del terreno, evitando nuove edificazioni.
Alla presentazione al Pirellone era presente anche il Sindaco di Caslino, che ha anticipato come il Comune, a cui è attualmente assegnato il bene confiscato, si stia attivando per l’emanazione a breve di un bando, proprio per la coltivazione agricola del terreno.

Leggi tutto: Illustrata al Pirellone l’idea del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” per l’uso agricolo e orto...

Il Circolo Ambiente Alpi, premiato per l'idea di uso agricolo del terreno confiscato a Caslino d’Erba

Selezionata dalla Regione Lombardia la proposta di uso agricolo e orto didattico sul terreno confiscato nel comune del Triangolo Lariano
Il Circolo Ambiente premiato per l'idea di uso agricolo del terreno confiscato a Caslino d’Erba
Gli ambientalisti presenteranno il loro progetto il 24 marzo al Pirellone

CASLINO D’ERBA (CO) – Un terreno confiscato alla criminalità che potrebbe tornare a rivivere con la coltivazione di prodotti tipici locali e come orto didattico.
Questa proposta, avanzata dal Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" per l’utilizzo del terreno confiscato di Caslino d’Erba, è stata selezionata tra le 15 migliori idee per il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità in Regione Lombardia.
Nei mesi scorsi la Commissione speciale Antimafia del Consiglio Regionale ha emanato un avviso pubblico per la raccolta di proposte per il riutilizzo innovativo dei beni confiscati alle mafie. L’idea presentata dal Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" è stata riconosciuta tra le più valide.
Nel dettaglio, la proposta dagli ambientalisti prevede l'uso agricolo del terreno per la coltivazione agricola biologica di prodotti tipici locali. Tra questi: grani tipici, erbe aromatiche e/o spontanee, verdure o piantumazione di alberi da frutta. E, su una porzione del terreno, la possibilità di avviare un orto didattico, ovvero la coltivazione di ortaggi e verdure, col coinvolgimento delle scolaresche del territorio, con la finalità didattica di spiegare sia la coltivazione di prodotti tipici che l’efficienza nell’uso di un bene confiscato alla criminalità. La proposta in ogni caso prevede il carattere non profittevole di tutto l’intervento, in cui appunto deve prevalere la finalità sociale del progetto.  
Il Comune di Caslino, a cui è attualmente assegnato il bene confiscato, sta verificando la possibilità di emanare un bando, rivolto a comunità o cooperative, proprio per la coltivazione agricola del terreno.
La presentazione ufficiale della proposta del Circolo Ambiente "Ilaria Alpi", verrà fatta il prossimo 24 marzo presso il Pirellone di Milano, nel corso di una sorta di cerimonia di premiazione, organizzata dalla Commissione speciale Antimafia del Consiglio Regionale.

Leggi tutto: Il Circolo Ambiente Alpi, premiato per l'idea di uso agricolo del terreno confiscato a Caslino...

aiutiamo ELENA

CHIEDO AIUTO A TUTTI ieri ad un'amica è bruciata la casa e ora non ha più niente tranne le sue due figlie, non era assicurata
aiutiamo sempre i pelosi ora è il momento di dare una mano ad un'essere umano
poco a testa basterebbe per non entrare nella disperazione più totale
POSTEPAY N. 4023600568394193
GRIMALDI PATRIZIA
GRMPRZ62S68F206T

https://www.facebook.com/events/1415025485400334/